consigli-per-risparmiare-carburante

Consigli per risparmiare carburante in autostrada

Tempo di lettura 4 minConducenti
Con alcuni accorgimenti è possibile risparmiare sul carburante durante la guida in autostrada, riducendo la spesa per i rifornimenti.
Condividi questo

Consigli di guida per risparmiare sul carburante in autostrada

Come consumare meno benzina in autostrada

I recenti rincari di benzina e diesel hanno causato forti aumenti delle spese per il rifornimento, specialmente per chi percorre molti chilometri con l’auto. Ecco alcuni consigli per risparmiare carburante in autostrada riducendo i consumi e anche le emissioni di gas serra.

Consigli per risparmiare sul carburante in autostrada

Nonostante il taglio delle accise sulla benzina da parte del governo, il carburante da trazione continua ad aumentare alla pompa ogni giorno. Questa situazione sta causando notevoli disagi agli automobilisti, soprattutto a chi utilizza l’auto per lavoro, realizza oltre 20 mila chilometri l’anno e guida spesso in autostrada.

Alle alte velocità, infatti, i consumi delle automobili salgono, inoltre anche le frenate sono più intense e richiedono un dispendio di energia superiore. Allo stesso tempo, alcune cattive abitudini possono influire negativamente sui consumi, compromettendo ulteriormente la spesa per il carburante e rendendo le soste alla stazione di rifornimento più frequenti.

Per risparmiare sul carburante in autostrada, dunque, è necessario seguire alcuni consigli utili per ottimizzare i consumi, rendendo l’auto più efficiente con benefici di tipo economico e ambientale. Tagliare i consumi, infatti, significa non solo spendere meno, ma anche ridurre le emissioni di CO2 dell’auto per diminuire l’impatto ambientale.

5 consigli di guida per risparmiare sul carburante in autostrada

1. Ridurre la velocità

Nonostante possa sembrare un consiglio banale, diminuire leggermente la velocità in autostrada può garantire un risparmio considerevole. Abbassare la velocità da 130 Km/h a 110 Km/h, infatti, consente di risparmiare fino al 15-20% sul carburante. Si tratta di un vantaggio economico notevole, soprattutto calcolando questo risparmio sull’intera percorrenza autostradale.

Ad esempio, ipotizzando un prezzo della benzina di 1,824 euro e un’auto con un consumo medio di 20 Km/l, un risparmio del 20% di carburante in un tratto di 200 Km corrisponde a un beneficio economico di circa 3,6 euro. Considerando quattro tragitti di questo tipo a settimana, due per l’andata e due per il ritorno, si tratta di un risparmio di 14,4 euro a settimana, 57,6 euro al mese e 691,2 euro all’anno.

2. Utilizzare bene l’aria condizionata

In autostrada è preferibile accendere il climatizzatore al posto di lasciare aperti i finestrini dell’auto, in quanto quest’ultima configurazione penalizza l’aerodinamica e aumenta i consumi di carburante. Tuttavia, anche l’aria condizionata consuma e deve essere usata con attenzione, per evitare aggravi elevati dei consumi di benzina o diesel con ripercussioni negative sulla spesa per il rifornimento.

Nel dettaglio, il consumo dell’aria condizionata è di circa 2-3 kW, con un aumento indicativo dei consumi di circa il 10%. Per minimizzare questo incremento è importante regolare l’aria condizionata al minimo, spegnerla nei tratti in salita più impegnativi e mantenere l’impianto sempre efficiente attraverso controlli periodici, come la pulizia del filtro e la sostituzione del gas refrigerante.

3. Controllare spesso la pressione degli pneumatici

Una pressione non ottimale degli penumatici può incidere parecchio sui consumi dell’automobile in autostrada, perciò, è fondamentale non circolare con le gomme sgonfie o troppo gonfie. Al contrario, le condizioni migliori sono un perfetto gonfiaggio degli pneumatici, seguendo le indicazioni del libretto dell’auto in merito alla pressione adatta al tipo di carico.

Allo stesso modo, gli pneumatici devono essere in buone condizioni, senza segni eccessivi di usura o danneggiamenti, con una profondità del battistrada adeguata (almeno 1,6 mm per legge ma è preferibile cambiarli prima). In generale, è opportuno controllare la pressione delle gomme prima di ogni viaggio in autostrada, sostituendo gli pneumatici quando non offrono più la massima efficienza di rendimento.

4. Eliminare il peso superfluo

Ogni chilogrammo di peso in più nell’auto comporta un aumento dei consumi, quindi una maggiore spesa per il rifornimento della vettura, soprattutto in autostrada dove si percorrono molti chilometri alle alte velocità. Per questo, è fondamentale verificare di non avere a bordo del peso superfluo e non necessario, per evitare di spendere di più senza nessuna motivazione specifica.

Spesso si tendono a dimenticare oggetti nel bagagliaio dall’auto, come scatoloni, buste e pacchi, i quali pur sembrando innocui compromettono l’efficienza della macchina in termini di consumi. Per risparmiare sul carburante in autostrada è fondamentale non trasportare pesi non necessari, controllando brevemente l’auto prima di partire per ottimizzare i costi.

5. Fare il pieno dove la benzina costa meno

In autostrada benzina e diesel costano di più rispetto alla città e al contesto extraurbano, con differenze sostanziali anche tra una stazione di rifornimento e l’altra. Lo stesso vale per il servito e il self-service, con la possibilità di risparmiare anche il 5-10% facendo il pieno alla macchina per conto proprio invece di scegliere il rifornimento da parte dell’addetto.

Per risparmiare sulla spesa per le benzina in autostrada è essenziale scegliere i distributori con i prezzi più convenienti, pianificando le soste prima di partire o avvalendosi di apposite app e servizi online. Oppure si possono organizzare delle fermate per il pranzo appena fuori l’autostrada, per approfittare di prezzi più bassi per la benzina per risparmiare sul costo del carburante.

Condividi questo
Pubblicato il 17 maggio 2022

Per saperne di più
17 maggio 2022
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli auto
Noleggio a lungo termine auto di lusso21 dicembre 2021 - Tempo di lettura 6 minArrowRight
Modelli auto
Auto pronta consegna a noleggio 09 dicembre 2021 - Tempo di lettura 4 minArrowRight
Modelli auto
Toyota Mirai: autonomia, interni e scheda tecnica31 maggio 2021 - Tempo di lettura 4 minArrowRight