Test drive: cos'è, come funziona, cosa guardare

19 marzo 2019

Come scegliere l'auto giusta? Ecco 10 cose da fare al primo test drive

Scegliere l’auto giusta quando si noleggia un veicolo richiede sempre molta attenzione, infatti si tratta di una decisione importante e delicata, perciò bisogna considerare alcuni aspetti fondamentali tra cui fattori inerenti al comfort, alla dotazione tecnologica, alla guida, allo spazio a bordo e alla visibilità offerta dalla vettura. Soltanto con un test drive approfondito è possibile capire quale sia l’auto più adatta alle proprie esigenze, quindi è importante rivolgersi a società di autonoleggio che offrano tale opzione ai loro clienti, sia per il servizio di noleggio a lungo termine che per l’acquisto di macchine usate

 

Test drive: cos’è e come funziona?

Il test drive di un’auto è una prova su strada di un veicolo, un esame che permette di testare la macchina nel suo habitat naturale, guidandola in autostrada o nelle trafficate strade urbane a seconda delle proprie necessità, per capire se si tratti realmente della vettura giusta. Allo stesso tempo è qualcosa in più di un semplice test di guida, infatti non bisogna limitarsi a valutare le prestazioni dell’auto, ma è essenziale stabilire se la macchina sia in grado di adattarsi agli impegni di tutti i giorni.
Ogni test drive può essere quindi estremamente differente rispetto ad un altro, ad esempio quando viene condotto da un padre di famiglia, da un single che percorre molti chilometri al giorno per lavoro, da una giovane coppia che viaggia spesso per piacere oppure da un dirigente aziendale. A tale scopo è utile realizzare una lista, scrivendo tutti gli aspetti più importanti da osservare nella vettura, per eseguire un controllo ottimale senza dimenticare nulla.

Di solito il test drive non viene effettuato da soli, ma con un consulente della società di autonoleggio, perciò bisogna approfittare dell’occasione ponendo domande interessanti al professionista, per ottenere un supporto prezioso e scegliere un modello realmente indicato per le proprie esigenze lavorative, familiari e personali. Inoltre, è essenziale prenotare la prova su strada con largo anticipo, optando possibilmente per orari di bassa affluenza, per avere sufficiente tempo a disposizione durante il test del veicolo e sciogliere tutti i dubbi.

1# Provare la vettura nel suo ambiente naturale

Il primo consiglio per un test drive perfetto riguarda la strada, ovvero il percorso sul quale provare l’auto durante la prova. In questo caso bisogna scegliere un cammino in linea con quelli utilizzati solitamente, per ottenere un riscontro delle prestazioni del veicolo quanto più vicino alla propria realtà quotidiana. Se si guida prevalentemente in città, quindi nel traffico, è importante capire se la macchina è abbastanza comoda, se si parcheggia con facilità e se offre consumi adeguati con le ripartenze frequenti. Al contrario chi guida molto in strade extraurbane deve testare il veicolo alle alte velocità, valutando fattori completamente diversi.

2# Programmare il test drive con anticipo

Eseguire un test drive accurato di un’auto richiede molto tempo, quindi non bisogna mai prenotare un appuntamento all’ultimo minuto, ma concordare con l’addetto un orario che fornisca tutto il tempo necessario. Per svolgere una valutazione approfondita, senza subire pressioni affinché si concluda velocemente, è fondamentale optare per fasce orarie poco frequentate, ad esempio prima di pranzo o nel primo pomeriggio, evitando se possibile i weekend. Per essere sicuri di avere abbastanza tempo a disposizione basta parlare prima con il responsabile, per farsi garantire almeno 20-30 minuti di tempo per il test drive.

3# Guidare nel modo giusto e regolare il sedile

Alcuni utenti tendono a sperimentare le prestazioni del veicolo da noleggiare, senza curarsi di aspetti meno affascinanti e suggestivi, ma decisamente più rilevanti nel lungo periodo. Ad esempio, bisogna sempre regolare con attenzione la posizione di guida, perdendo qualche minuto in più per sentirsi veramente comodi e a proprio agio nell’abitacolo, altrimenti non si saprà mai se i fastidi riscontrati sono dovuti alla posizione errata oppure a qualche altro difetto della vettura. Inoltre, è necessario mantenere un’andatura simile a quella tenuta abitualmente, per comparare la risposta della macchina rispetto a quella della propria auto.

4# Verificare tutte le componenti del veicolo

Quando ci si trova alla guida non bisogna fermarsi alle prestazioni, quindi alla velocità, ai consumi e all’accelerazione, ma è importante prestare attenzione a tutte le componenti principali del veicolo. Elementi come le sospensioni, i freni, il raffreddamento del motore, la potenza in salita, la rumorosità e lo sterzo sono fondamentali per giudicare un’auto nel modo giusto. Per farsi un’idea dei controlli da effettuare basta dare un’occhiata ai test drive eseguiti dai professionisti, che provano decine di macchine diverse ogni mese per le riviste di settore e i siti web specializzati.

5# Controllare il comfort complessivo dell'auto

Nonostante il test drive sia considerato soltanto una prova di guida, al contrario è un’occasione unica per analizzare molti altri aspetti della vettura, al di fuori delle sole prestazioni stradali. In particolare, bisogna verificare il comfort della macchina da noleggiare, sperimentando non solo la comodità del sedile del guidatore ma anche di quello laterale del passeggero e i sedili posteriori. Se possibile bisogna farsi accompagnare da un parente o un amico, per ricevere un parere sincero sul reale comfort del mezzo, sia durante la guida che da fermo.

6# Effettuare sempre una prova di carico

Molte persone trascurano alcuni controlli durante il test drive, soprattutto la verifica dello spazio del bagagliaio. Oltre alla misura del volume, infatti, è necessario utilizzarlo realmente caricando qualche oggetto di uso quotidiano, come ad esempio il passeggino, l’attrezzatura sportiva oppure del materiale di lavoro. Si tratta della soluzione migliore e più efficiente per realizzare una prova completa e approfondita, controllando se effettivamente la macchina che si sta provando è il modello giusto da noleggiare oppure no.

7# Verificare la dotazione di sicurezza

Nel test drive non bisogna mai dimenticarsi di analizzare anche la sicurezza del veicolo, sia per quanto riguarda la dotazione di emergenza che i sistemi attivi di assistenza alla guida. Ad esempio, è fondamentale effettuare delle prove dei freni, all’interno di una piazzola di sosta o di un parcheggio privato, un test del controllo di stabilità e di trazione, un check-up dell’allestimento degli airbag e delle cinture di sicurezza. Inoltre, nel caso di autovetture di ultima generazione, bisogna testare anche i dispositivi di drive assistant, come i sensori di parcheggio e i sistemi di mantenimento della corsia di marcia.

8# Sperimentare la tecnologia a bordo

La tecnologia non serve soltanto a migliorare la sicurezza, infatti le auto moderne sono dotate di innovativi sistemi di infotainment, dispositivi pratici che permettono di aumentare il comfort complessivo del veicolo. La tecnologia va sempre controllata e usata, facendosi aiutare dall’addetto al test drive, per capire ad esempio se il proprio smartphone è compatibile con il sistema di bordo, se i comandi al volante sono facili da utilizzare, oppure se gli schermi per i passeggeri sono effettivamente di buona qualità, per affrontare lunghi viaggi senza stress.

9# Controllare la visibilità a bordo

Durante il test drive non bisogna dimenticare di valutare la visibilità dell’auto, un aspetto importante legato sia alla sicurezza che al comfort. Per farlo basta guardare tutti gli angoli durante la guida e le manovre, prendere dei punti di riferimento ai lati della strada, oppure verificare se nelle curve si perde anche per un solo istante il controllo della visuale esterna. È necessario controllare non solo il parabrezza, ma anche il lunotto posteriore e i finestrini laterali, aumentando il rendimento del test effettuando qualche parcheggio a spina e in orizzontale.

10# Affidarsi a delle società che offrono test drive professionali

La buona riuscita del test drive dipende anche dalla società alla quale ci si rivolge. Quando si prova un’auto da noleggiare a lungo termine, oppure un veicolo usato che si vuole acquistare dall’impresa di autonoleggio, la professionalità del responsabile del test drive inciderà molto sull’esito finale. Un addetto deve infatti fornire tutte le informazioni richieste, avere pazienza, essere flessibile nelle richieste dell’utente e lasciargli il tempo sufficiente per scegliere la macchina giusta. Un collaboratore adeguato e preparato aiuterà tantissimo nel test drive, rendendo l’operazione molto più semplice ed efficiente.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui