Infotainment auto: ultime novità

Tempo di lettura 4 minNews motori
Le macchine di oggi sono sempre più smart e connesse, grazie alle nuove tecnologie dei moderni sistemi di infotainment delle auto: ecco le novità più interessanti.
Share this

Le novità sull’infotainment auto, dagli aggiornamenti OTA allo streaming

L’infotainment auto è ormai un sistema indispensabile, proposto di serie su tutte le nuove auto in commercio. Questi impianti rendono i veicoli sempre più smart e connessi, con tantissime novità per lo streaming audio e video, gli aggiornamenti OTA e la connettività wireless.

Aggiornamenti OTA per i sistemi di infotainment dell’auto

La maggior parte delle auto aziendali con infotainment e delle vetture ad uso privato sono dotate di impianti multimediali moderni. Questi sistemi sono gestiti attraverso un software evoluto, con il quale monitorare le funzionalità della macchina, ascoltare la radio digitale DAB, oppure collegarsi con lo smartphone tramite app come Android Auto e Apple CarPlay.

Alcuni di questi software possono essere rinnovati periodicamente senza cambiare tutto l’impianto, grazie agli aggiornamenti OTA (Over The Air). Si tratta dello stesso procedimento previsto per gli smartphone, con il quale è possibile aggiungere nuove funzionalità e risolvere eventuali bug scaricando la nuova versione del sistema operativo.

La prima azienda automotive a proporli è stata Tesla ma oggi sono molte le case automobilistiche che offrono questa opzione, da Ford a Volvo. Il rinnovo dell’infotainment permette di mantenerlo sempre in linea con le nuove tecnologie, un aspetto importante per gestire al meglio i sistemi ADAS, oppure le funzioni di controllo delle batterie delle auto elettriche.

Ad esempio, sulla Tesla Model 3 è possibile aggiornare il sistema Autopilot da remoto, sfruttando le nuove soluzioni software per la guida autonoma, oppure le funzionalità più innovative per aumentare l’efficienza della ricarica. Con l’aggiornamento OTA è possibile avere un infotainment sempre al passo coi tempi, basta installare l’ultima versione del software quando disponibile collegando l’impianto multimediale ad internet.

Infotainment e connettività wireless auto

I nuovi sistemi infotainment delle auto offrono un’elevata connettività wireless, per collegare lo smartphone all’impianto senza usare il classico cavo USB, utilizzando la connessione Bluetooth o la funzione hotspot Wi-Fi. In questo modo è possibile interagire con il computer di bordo in maniera più semplice e immediata, ad esempio tramite i comandi vocali di Alexa attraverso Amazon Echo Auto.

L’infotainment sui veicoli Volvo permette di usare la voce per realizzare diverse operazioni, infatti con Sensus Navigation è possibile configurare il navigatore oppure regolare il climatizzatore. Il Wi-Fi in auto viene proposto da vari brand automobilistici, come FCA con Uconnect o Volkswagen con Car-Net, altrimenti è possibile usare dei dispositivi da collegare all’accendisigari per avere un hotspot portatile per la connessione wireless.

In alcuni casi il sistema è proprietario, quindi viene fornito di serie o come optional direttamente dall’azienda automotive. Altrimenti può essere proposto da terzi come Android Auto Wireless, compatibile con smartphone con OS Android 11.0 dotati di modulo Wi-Fi a 5 GHz, oppure Huawei HiCar pronto a rivoluzionare la smart mobility delle auto connesse con il supporto per il 5G

Con il Wi-Fi in macchina è possibile aumentare la connettività dell’auto e le funzionalità smart:

  • chiamate di emergenza, le auto con una connessione di tipo Wi-Fi permettono di attivare i soccorsi in modo estremamente semplice, basta usare l’apposito pulsante di emergenza per inviare la propria localizzazione a una centrale operativa;
  • gestione da remoto dell’auto, con la connettività wireless è possibile controllare la macchina da remoto, utilizzando lo smartphone per monitorare il veicolo, oppure per mettere in funzione l’aria condizionata qualche minuto prima di entrare nell’abitacolo;
  • contenuti digitali, un infotainment auto collegato ad internet consente di avere a disposizione tantissimi contenuti digitali, dai servizi di streaming audiovisivo alle informazioni sul traffico in tempo reale

Lo streaming in auto con i moderni infotainment

L’infotainment auto serve anche per l’intrattenimento a bordo, infatti è in grado di fornire servizi sempre più evoluti grazie all’innovazione digitale e alla connettività wireless. Alcuni impianti multimediali permettono di utilizzare servizi di streaming come Netflix o Amazon Prime Video, per consentire ai passeggeri di assistere a film e serie TV durante un lungo viaggio in macchina.

Allo stesso modo è possibile giocare online con i videogiochi, ad esempio collegandosi alla piattaforma multimediale Twitch per guardare le dirette gaming. Ovviamente non mancano i contenuti audiovisivi, come i video musicali di YouTube, con la possibilità di trasformare l’infotainment in un vero e proprio impianto digitale connesso all’avanguardia, con funzionalità simili a quelle di una smart TV.

Gestione avanzata dell’auto con l’infotainment auto

Oltre ai servizi videoludici e alle informazioni, i moderni sistemi di infotainment delle auto rendono possibile interagire con il veicolo in modo smart. Ciò avviene soprattutto con le vetture di ultima generazione, in particolare con le nuove auto elettriche per la mobilità sostenibile, macchine intelligenti che consentono di gestire ogni funzionalità in modo digitale.

Ad esempio, con i servizi We Connect di Volkswagen, disponibili su modelli a zero emissioni come la VW up! elettrica, è possibile verificare l’autonomia residua delle batterie, oppure ricevere notifiche per sapere quando effettuare gli interventi di manutenzione. Inoltre, si possono controllare le tecnologie di assistenza alla guida, ottenere report dettagliati sullo stato del veicolo e sui dati della marcia. 

Infotainment auto: le prossime novità in arrivo

Il mondo dell’infotainment auto è in continua evoluzione, con tutti i brand automotive che stanno lavorando per proporre auto connesse sempre più smart. Android Auto sta iniziando a introdurre la funzione split screen, per il momento disponibile appena su alcune vetture con uno schermo touch abbastanza grande, con la quale utilizzare due app allo stesso tempo in modalità multitasking.

Tesla invece userà i processori AMD Ryzen sui prossimi modelli di infotainment, una collaborazione che permetterà di incrementare la capacità computazionale dell’impianto, rendendo il sistema simile a una console next gen come la PS5. Anche Mercedes offre soluzioni tech considerevoli, infatti ha da poco aggiunto Apple Music nell’infotainment MBUX di modelli come la Classe C e la Classe S. 

Nei prossimi anni l’integrazione tra tecnologie green e smart renderà le macchine più efficienti, autonome e sicure, con un livello di innovazione in continua accelerazione. Per guidare un’auto sempre aggiornata tecnologicamente è possibile scegliere soluzioni di mobilità come il noleggio a lungo termine, un’opzione ideale per cambiare la vettura ogni 3-4 anni e usufruire di un veicolo dotato di servizi tech all’avanguardia.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui

Share this
Pubblicato il 11 giugno 2021

Per saperne di più
11 giugno 2021
Share this

Articoli correlati

Conducenti

Perché la sicurezza stradale è importante

21 maggio - Tempo di lettura 3 min
Futuro della mobilità

In città a 30 km/h, la rivoluzione si avvicina

25 maggio - Tempo di lettura 1 min
Futuro della mobilità

Impatto della carenza globale di semiconduttori nell’industria automobilistica

25 maggio - Tempo di lettura 4 min