Teorema, quante idee da Pininfarina

Tempo di lettura 3 minModelli auto
Espressione della visione di Pininfarina per una mobilità futura condivisa e iperconnessa, Teorema è stata progettata dall'interno verso l'esterno.
Condividi questo

Si chiama Teorema ed è una futuristica e audace Virtual Concept Car, interamente sviluppata dalla Pininfarina utilizzando tecnologie di realtà virtuale. Una nuova interpretazione della mobilità, completamente elettrica e autonoma, all'insegna dell'esperienza utente e della tecnologia, studiata per creare un senso di comunità e favorire le interazioni tra i passeggeri e l'ambiente esterno.

Come espressione della visione di Pininfarina per una mobilità futura condivisa e iperconnessa, Teorema è stata progettata dall'interno verso l'esterno. I team di design di Cambiano e di Shanghai sono partiti dall'esperienza che si vive a bordo prima di sviluppare gli esterni dell’auto, utilizzando una piattaforma elettrica in grado di garantire lo sviluppo di spazi ampi e confortevoli. Nel corso del progetto, il Pininfarina Virtual Lab, che è parte integrante del processo di design di Pininfarina, ha utilizzato l’Augmented Reality, la Virtual Reality e anche la nuova tecnologia della Mixed Reality per esplorare rapidamente forme, esperienze e scenari diversi.

Con 1400 mm di altezza e 5400 mm di lunghezza, Teorema è stata concepita sia per consentire ai passeggeri di condividere le esperienze durante il viaggio, sia per regalare momenti di privacy quando lo si desidera. Come entrando in un salotto, l'ingresso in Teorema avviene semplicemente camminando al suo interno poiché la parte posteriore si apre e il tetto si muove verso l'alto e in avanti, lasciando spazio ad un pavimento responsivo che si illumina guidando i passeggeri ai loro posti.

Sfruttando l'esperienza di Pininfarina nel design degli interni e nella ricerca sul benessere della persona, Teorema fornisce uno spazio interno versatile, che può essere utilizzato in molti modi diversi, garantendo una capacità di movimento mai vista prima. I passeggeri sono posizionati a formare un pentagono che lascia spazio ad una cabina stretta nella parte anteriore ed una carrozzeria ampia sulla parte posteriore del veicolo. Lo spazio centrale è modulare e si mostra simile ad un ambiente domestico, consentendo lo svolgimento di azioni, momenti ed esperienze diverse, mentre il retro, più privato, offre ai passeggeri la possibilità di isolarsi, riposare o dormire. Non essendoci un ingresso laterale, la fiancata della vettura può essere utilizzata come schienale quando i passeggeri lo desiderano, rendendo inoltre la vettura più rigida e leggera.

Grazie all’esperienza unica di Pininfarina, resa possibile dalla propria Galleria del Vento, Teorema incorpora anche un concetto aerodinamico innovativo e convalidato tramite valutazioni di CFD.  Vista dall’alto, Teorema è articolata attraverso tre sezioni separate. Tra lo spazio abitativo centrale e la superficie esterna di ciascun lato dell'auto, i canali d'aria aperti consentono all'aria di fluire attraverso tutto il veicolo. Le sezioni del condotto diminuiscono gradualmente la loro area e questa forma genera un'accelerazione del flusso d'aria che le attraversa. I getti ad alta velocità che escono nella parte posteriore riducono la dimensione della scia migliorando le prestazioni aerodinamiche, contribuendo a ridurre la resistenza e migliorando l'efficienza dell'auto.

Anche la forma esterna di Teorema è guidata dai concetti tecnici e dalle esperienze concepite da Pininfarina per i suoi occupanti. Come per tutti i design Pininfarina, purezza, eleganza e innovazione sono gli ingredienti base per la realizzazione di TEOREMA. Tuttavia questa volta il team Pininfarina ha voluto superarsi, creando qualcosa di sofisticatamente impressionante nonostante l'utilizzo di forme davvero semplici, eliminando la presenza di porte laterali per conferire una leggerezza stilistica inaspettata.

Teorema è un veicolo elettrico a guida completamente autonoma ma può facilmente passare a diverse modalità di guida in base alle preferenze dei passeggeri e alle diverse situazioni: in AUTONOMY MODE, il veicolo è completamente autonomo e dunque non ha bisogno di pilota. La persona seduta al posto di guida può tranquillamente voltarsi in direzione degli altri quattro passeggeri, garantendo una distanza sufficientemente ampia da dare a tutti la sensazione di avere il proprio spazio privato. La funzione DRIVE MODE fornisce una maggiore sensazione di comunità, tutto ciò che accade durante il viaggio viene condiviso tra i passeggeri. Le diverse aree interne si colorano nella stessa tonalità, instaurando una connessione inconscia che unisce tutti i passeggeri in un'esperienza di viaggio condivisa. Quando invece l'auto si trova in REST MODE, gli interni si trasformano in uno spazio sociale in cui le persone possono muoversi. Le sedute intelligenti cambiano automaticamente posizione, consentendo ai passeggeri di instaurare una maggiore interazione o di trovare degli spazi per rilassarsi.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui

Condividi questo
Pubblicato il 27 luglio 2021

27 luglio 2021
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli autoBmw iX5 Hydrogen, l’auto del futuro è servita06 settembre - Tempo di lettura 2 minArrowRight
Futuro della mobilitàGli studenti del liceo d’Arte Toschi al lavoro alla Dallara Academy26 luglio - Tempo di lettura 1 minArrowRight
Futuro della mobilitàMonopattini, complementi ideali per ogni auto23 giugno - Tempo di lettura 1 minArrowRight