mobilita-sostenibile-in-cima-preferenze-italiani

Mobilità sostenibile in cima alle preferenze degli italiani

Tempo di lettura 2 minConducenti
Torna a crescere in quasi tutti i Paesi l’interesse verso i veicoli elettrici e ibridi
Condividi questo

Dopo il rallentamento dovuto alla disruption del Covid-19, torna a crescere in quasi tutti i Paesi l’interesse verso i veicoli elettrici e ibridi. Questa in sintesi i risultati della ricerca Deloitte Global Automotive Consumer Study 2022, condotta su oltre 26.000 consumatori in 25 Paesi esplorando le più importanti novità e trend del settore automotive.

A livello globale, la maggior parte degli intervistati apprezza le tecnologie avanzate che caratterizzano i veicoli di nuova generazione, ma l’idea di pagare un sovrapprezzo per poterne usufruire frena alcuni potenziali acquirenti. Nella percezione dei consumatori, infatti, l’impiego di tecnologie sempre più innovative e sofisticate appare un requisito ormai necessario per differenziare i brand e i modelli sul mercato, ma è un costo di cui dovrebbero farsi carico le case produttrici stesse anziché trasferirlo agli acquirenti. La quota di chi non è disposto a pagare oltre 450 euro per tecnologie avanzate di sicurezza coinvolge 7 consumatori su 10 in Germania (70%) e il 69% in Italia con una crescita rispetto al 62% dello scorso anno. Non sono disposti a pagare un sovrapprezzo per la tecnologia anche il 66% dei giapponesi, il 58% dei Sud-Coreani e il 56% dei consumatori USA. In Cina, invece, solo il 31% rinuncerebbe a più sicurezza per un sovrapprezzo.

Nel complesso, continua a crescere l’interesse verso i veicoli elettrici, anche se le preferenze variano sensibilmente fra i diversi mercati e aree geografiche. Se da un lato alcuni fattori continuano a spingere la domanda di veicoli più ecologici, dall’altro permangono elementi di criticità che ne frenano ancora l’adozione: in primis, i timori sull’autonomia di guida e sulla disponibilità di infrastrutture di ricarica. Secondo la ricerca Deloitte, i consumatori che sceglierebbero un veicolo ibrido o elettrico per il loro prossimo acquisto sarebbero al 63% in Corea del Sud, al 61% in Giappone, al 51% in Germania, al 42% in Cina e al 31% negli Stati Uniti. L’Italia conferma il 69% registrato nell’edizione dello scorso anno, che si mantiene uno dei valori più alti al mondo. Infine, l’auto privata continua ad essere al centro delle preferenze di mobilità dei consumatori occidentali – ovvero di Stati Uniti e Europa. Infatti, la preferenza per l’auto privata rispetto a mezzi pubblici arriva al 76% negli Stati Uniti, al 70% in Italia, al 67% in Germania, mentre si assesta al 60% in Cina e al 54% in Giappone. Nei mercati asiatici, infatti, sta emergendo una maggiore apertura verso mezzi pubblici e soluzioni di trasporto condivise, nonché verso nuove modalità di noleggio e abbonamento flessibile come il leasing.

contact-block-nl-105-105 Iscriviti a What's next? la newsletter di LeasePlan Italia per ricevere le ultime notizie sul mondo automotive e contenuti premium direttamente via email.

ISCRIVITI
Condividi questo
Pubblicato il 18 gennaio 2022
18 gennaio 2022
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli auto
Torna su strada la Lamborghini Countach11 febbraio - Tempo di lettura 3 minArrowRight
Modelli auto
Noleggiare un' Audi a lungo termine è meglio che acquistarla03 maggio 2021 - Tempo di lettura 5 minArrowRight
Modelli auto
Renault Zoe: allestimenti, autonomia e tempo di ricarica30 gennaio 2020 - Tempo di lettura 4 minArrowRight