auto-che-consumano-meno

Auto che consumano meno: risparmio e mobilità sostenibile

Tempo di lettura 5 minConducenti
Quali sono le auto che consumano meno? Ecco quali vetture percorrono più km con un pieno, in base alla classifica Quattroruote.
Condividi questo

Modelli di auto che consumano meno

Le auto con i migliori consumi sul mercato

Per ridurre i costi legati ai rifornimenti è importante conoscere quali sono le auto che consumano meno, una scelta che garantisce vantaggi economici ma anche benefici ambientali. Ecco la classifica delle auto con i migliori consumi per ogni alimentazione.

Come valutare i consumi reali di un’auto?

Il primo punto di partenza per stabilire il consumo di un veicolo è naturalmente il dato fornito dalla casa automobilistica stessa. Si tratta di un rilevamento effettuato in condizioni fisse, secondo i parametri imposti dall’Unione Europea con i cicli WLTP e uguali per tutte le aziende. 

Tuttavia, nonostante la standardizzazione dei test, è difficile che i consumi indicati dai produttori coincidano con quelli reali. Ciò succede perché, durante il normale utilizzo del mezzo, si verificano condizioni complesse legate ad aspetti personali, ambientali e strutturali.

La valutazione dei consumi delle auto viene realizzata attraverso una serie di prove, per ricavare il consumo urbano, extraurbano e misto. Si tratta di quattro test da 30 minuti con una distanza totale di 23,25 Km, realizzati con temperature di 14 e 23°C, una velocità media di 46,5 Km/h e una velocità massima di 131 Km/h. 

Anche le emissioni di CO2 e NOx vengono ricavate attraverso dei calcoli aritmetici, tuttavia vengono condotti anche dei test in laboratorio per verificarne l’attendibilità. Questi dati sono un’indicazione di massima sui consumi e le emissioni dei veicoli, i quali dipendono anche da altri fattori:

  • lo stile di guida;
  • le accelerazioni;
  • la velocità;
  • le pendenze;
  • la pressione degli pneumatici;
  • il peso del carico;
  • la manutenzione;
  • l’utilizzo dell’aria condizionata.

La classifica delle auto che consumano meno

Secondo diverse classifiche ufficiali, oltre ai dati forniti dalle aziende produttrici e ai rilevamenti effettuati dagli esperti di Quattroruote, è possibile scegliere un’auto a bassi consumi che faccia risparmiare di più rispetto alle altre vetture.

È una decisione importante anche quando si sceglie il noleggio a lungo termine, in quanto l’unico costo non incluso nel canone è quello del carburante. Ecco quali sono le auto più efficienti nei consumi a benzina, diesel, GPL, metano e ibride.

Auto a benzina che consumano meno

Le auto a benzina sono veicoli adatti soprattutto alla guida in città ed extraurbana. Queste vetture sono scelte da chi preferisce la guida sportiva, tuttavia sono convenienti soltanto quando si percorrono pochi chilometri l’anno, altrimenti esistono delle alternative più vantaggiose.

Un modello virtuoso nei consumi è la Renault Clio TCe, con performance nel ciclo misto di circa 34 Km/l grazie all’efficienza motore a 3 cilindri da 100 cv. Bene anche la Volkswagen T-Cross, infatti la versione a benzina con motore 1.0 TSI da 95 cv vanta consumi nel ciclo misto di circa 30 Km/l

Per la mobilità urbana un’auto a benzina parsimoniosa nei consumi è la Ford Fiesta 1.0 Ecoboost da 100 cv, utilitaria compatta che fa registrare un consumo medio di 29 Km/l. In città un modello efficiente a benzina è anche la Toyota C-HR, un SUV compatto che consuma poco con un valore di 23,8 Km/l nel ciclo urbano.

Auto diesel che consumano meno

Le auto diesel sono indicate per le flotte aziendali, i professionisti che usano la macchina per lavorare e chi percorre molti chilometri l’anno. Nonostante siano considerati i veicoli più inquinanti, i moderni propulsori diesel di nuova generazione offrono consumi ridotti ed emissioni contenute.

Tra le regine diesel per i consumi c’è la Volkswagen Golf 2.0 TDI, con prestazioni rilevate di 20,7 Km/l nel ciclo medio e oltre mille chilometri di autonomia. Una delle migliori macchine diesel per le percorrenze extraurbane è la BMW 520d, infatti la versione con motore 2.0 da 190 cv offre un consumo di 17,2 Km/l in autostrada. 

Prestazioni simili sono garantite anche dalla Volkswagen Passat 2.0 TDI, con l’auto per la famiglia della casa di Wolfsburg che percorre 16,2 Km/l. Un’auto diesel che consumano poco in autostrada è anche l’Audi A8 50 TDI, l’ammiraglia usata come auto di rappresentanza capace di coprire 15,7 Km/l.

Auto GPL e metano che consumano meno

Il consumo medio delle auto a GPL e metano è pressoché simile rispetto a quello delle macchine a benzina. Tuttavia, il minor costo del prezzo del carburante rende questi modelli decisamente più economici da mantenere, soprattutto per chi percorre molti chilometri l’anno. 

Le migliori auto a GPL per i consumi è la piccola Fiat Panda 1.2 EasyPower, con un consumo nel ciclo medio di 17,8 Km/l che batte tutte le rivali. Prestazioni interessanti sono proposte anche dalla Dacia Duster 1.0 TCe Eco-G, una vettura a metà strada tra un SUV e un crossover con un consumo medio di 14,7 Km/l.

Tra i veicoli a metano un’auto a basso consumo è la Seat Ibiza TGI, utilitaria con 90 cv di potenza e un consumo nel ciclo misto di 29,4 Km/Kg. Leggermente meno efficiente è la Volkswagen Eco up!, citycar con motore 1.0 da 68 cv e un consumo nel ciclo misto di 25,6 Km/Kg.

Auto ibride che consumano meno

Bisogna sicuramente fare un discorso a parte per le macchine ibride, veicoli dotati di un motore elettrico e di un propulsore termico a benzina. Emissioni e consumi delle auto ibride sono più bassi rispetto alle altre alimentazioni, soprattutto per quanto riguarda i veicoli full hybrid e le auto ibride plug-in.

Per la guida in città una delle migliori vetture ibride è la Honda Jazz, una piccola monovolume full hybrid con un consumo urbano di 30,8 Km/l. Ottimi consumi per la mobilità in città sono stati rilevati anche dalla Toyota Prius, una berlina full hybrid da 122 cv con un consumo cittadino di circa 26,6 Km/l.

In autostrada invece un modello ideale per risparmiare sui consumi è la Mercedes C 220, berlina mild hybrid perfetta come auto aziendale in grado di percorrere 20,6 Km/l nel contesto extraurbano. Con 1.100 chilometri di autonomia una soluzione ottimale è anche la Lexus LS Hybrid, le cui prestazioni sui consumi sono di 13,7 Km/l.

Come contenere i consumi della propria auto?

I dati forniti dalle case automobilistiche sono soltanto un’indicazione di massima sui consumi reali dei veicoli, i quali in realtà possono essere dal 10 al 30% più alti rispetto a quanto riportato. Tuttavia, si tratta di un parametro fondamentale per scegliere un’automobile che offra dei consumi ridotti, con livelli di emissioni nell’ambiente contenuti.

Per mantenere bassi i consumi è necessario adottare alcuni accorgimenti, sia nella guida che nella manutenzione e nel controllo del veicolo. Innanzitutto, è essenziale verificare periodicamente la pressione degli pneumatici, in quanto può incidere fino al 15% sui consumi, effettuando un controllo almeno due volte al mese. 

Inoltre, è importante evitare accelerazioni improvvise, tirare le marce superando i 3.000 giri al minuto e avere a bordo oggetti inutili, poiché aumentano il peso del veicolo e di conseguenza alzano i consumi e le emissioni. Oltre a ciò, è fondamentale utilizzare bene l’aria condizionata, impostandola al minimo e chiudendo tutti i vetri dell’auto.

È necessario mantenere anche una guida fluida e senza strappi, per diminuire i consumi fino al 20%. Ovviamente le auto elettriche garantiscono emissioni zero e dei consumi energetici ridotti, inoltre con il noleggio di veicoli elettrici è possibile superare il problema del prezzo d’acquisto elevato.

Condividi questo
Pubblicato il 11 febbraio 2022

Per saperne di più
11 febbraio 2022
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli auto
Noleggio a lungo termine auto di lusso21 dicembre 2021 - Tempo di lettura 6 minArrowRight
Modelli auto
Auto pronta consegna a noleggio 09 dicembre 2021 - Tempo di lettura 4 minArrowRight
Modelli auto
Toyota Mirai: autonomia, interni e scheda tecnica31 maggio 2021 - Tempo di lettura 4 minArrowRight