Parigi Motor Show 2018: le novità presentate all'autosalone

23 novembre 2018

Tutte le novità e le auto presentate al Salone di Parigi 2018

Il 14 ottobre si è concluso l’appuntamento con il Parigi Motor Show 2018, che ha festeggiato quest’anno la sua 120° edizione. Si tratta di un appuntamento storico per il settore dell’auto, infatti è la manifestazione più antica d’Europa la cui attività iniziò nel lontano 1898. L’evento si è tenuto come di consueto al Paris Expo a Porte Versailles, tuttavia si sono fatte sentire le numerose assenze di marchi importanti, nonostante una nutrita presenza di brand come Tesla, Ferrari e BMW.

Salone di Parigi 2018: date, assenze e marchi presenti

L’esposizione tenutasi dal 4 al 14 ottobre a Porte Versailles ha visto sicuramente una buona partecipazione, sia per quanto riguarda gli addetti ai lavori che i semplici appassionati delle quattro ruote.

Tra le case automobilistiche che hanno partecipato marchi del calibro di BMW, Audi, Ferrari, Honda, Mercedes, Porsche, Renault, Toyota, Tesla e molti altri ancora.

Auto elettriche e ibride: le novità e i modelli in esposizione

Il grande tema degli ultimi anni, legato alla mobilità sostenibile e al cambiamento in atto nel settore dei trasporti, continua a girare intorno all’auto elettrica. Nonostante siano state poche le novità presentate al Salone Auto di Parigi, anche in questa edizione hanno tenuto banco gli sviluppi tecnologici relativi al settore delle auto ecologiche. Una conferma è arrivata dalla Tesla, la società dell’istrionico Elon Musk, che ha partecipato con la Model S, la Model X e la nuova Model 3, una delle più attese novità auto del 2018. Si tratta della seconda apparizione mondiale per la Model 3, un modello di ultima generazione che sarà disponibile in Europa nei primi mesi del 2019. Quest’auto vanta un’autonomia di oltre 400 Km, un sistema di ricarica avanzato di tipo Supercharger e una dotazione di sicurezza tra le più complete del comparto.

Oltre a Tesla anche la Lexus ha messo in mostra il suo ultimo veicolo elettrico, la ES Hybrid, una berlina di lusso pluripremiata con interni raffinati, tantissima tecnologia e avanzati sistemi di sicurezza, oltre ovviamente alla doppia propulsione termica ed elettrica.

La **Honda **ha proposto un nuovo modello ibrido, la CR-V Hybrid con sistema Powertrain, con ben tre motori di cui due elettrici e uno a benzina. Dopo il debutto al Salone di Ginevra è riapparsa a sorpresa la nuova Infiniti Project Black S, una berlina con motore Dual Hybrid V6 e turbocompressore in grado di erogare ben 400 cavalli, con tecnologie derivate direttamente dall’esperienza maturata nelle gare di Formula 1.

La Peugeot invece ha stupito tutti con la sua concept car e-Legend, un veicolo elettrico ad altissime prestazioni, contraddistinto da un sofisticato sistema di guida autonoma e un uso elevato della tecnologia, sia per l’assistenza alla guida, sia per il relax dei passeggeri. Il design futuristico è opera di Pininfarina e preso in prestito dalla storica 504, mentre il propulsore elettrico da 340 kW consente all’auto di arrivare da 0 a 100 Km/h in soli 4 secondi, con un’autonomia di 600 Km.

La Renault non è stata da meno presentando la EZ-Ultimo. Il prototipo all’interno ricorda più un salotto d’affari che una vera e propria auto, con sedili estremamente confortevoli rivolti uno di fronte all’altro. Questa vettura elettrica di lusso dispone di tecnologie di ultima generazione per la guida autonoma di livello 4, per affrontare qualsiasi tipo di percorso senza l’intervento umano, una soluzione che preannuncia il futuro della mobilità dei prossimi anni.

Auto sportive: le vere protagoniste del Salone di Parigi

Il motor show di Parigi, dedicato alle auto e ai nuovi prototipi del settore, ha avuto quest’anno come grandi protagoniste le vetture supersportive di nicchia. Su tutte, l’attenzione del pubblico si è focalizzata sull’ultimo capolavoro della Ferrari, le bellissime Monza SP1 e SP2. Si tratta dello stesso modello, tuttavia la prima è una versione monoposto, mentre la seconda è una biposto. Questa vettura straordinaria ha debuttato per la prima volta proprio al Salone di Parigi 2018, catturando i flash dei fotografici e dei curiosi presenti.

Le due fuoriserie sono state accompagnate dalla Ferrari 488 Pista con motore da 720 cavalli, la spider in assoluto più riuscita e venduta negli ultimi anni dal cavallino rampante.

Le rosse hanno diviso il palcoscenico con la Lamborghini, presente non ufficialmente ma attraverso alcune concessionarie locali. Tra le vetture in mostra la superveloce Aventador SVJ, la Huracan GT3 EVO da competizione e il SUV della casa di Sant’Agata Bolognese Urus, un bolide con ben 650 cavalli di potenza.

A chiudere l’angolo delle supercar la Porsche, che ha presentato la nuova 911 Speedster, costruita sul telaio della 911 GT3, un’auto di grande successo nelle vendite e nelle competizioni sportive in pista. Con un motore da 4.0 litri in grado di erogare 500 cavalli, arrivando fino a 9.000 giri al minuto, la 911 Speedster verrà prodotta a partire dal 2019 in 1.948 esemplari, per la felicità di pochi fortunati.

I SUV dei prossimi anni: tecnologia e prestazioni

I SUV continuano a rappresentare il comparto con la maggiore crescita nel settore dell’Automotive, per questo motivo sono state diverse le novità del Salone di Parigi in questo campo. La Seat ha portato in mostra il Tarraco, un SUV a 7 posti con un look moderno e accattivante, con connettività vocale con i sistemi di Alexa e Shazam, due motori TSI a benzina, 1.5 da 150 cv e 2.0 da 190 cv, trazione integrale e cambio DSG a 7 rapporti.

La giapponese Sukuzi ha presentato invece la quarta versione del fuoristrada Jimmy, portando a Porte Versailles il modello 1.5L da 101 cv, con cambio a scelta manuale o automatico, trazione integrale e sistema di assistenza alla guida.

Anche la Toyota, oltre che sulle auto ibride, continua a puntare sui SUV attraverso la nuova generazione della Rav4, un’auto di grande successo per la prima volta disponibile anche nella versione ibrida.

Per quanto riguarda le tedesche, la **Mercedes **ha lanciato la nuova GLE, che dal 2019 avrà tra le motorizzazioni anche un modello ibrido plug-in, con propulsione elettrica e a benzina e potenza di 367 cv, con una capacità di carico di ben 825 litri.

Tra i SUV di lusso la Maserati ha mostrato la nuova Ghibli Ribelle, un’auto in grado di combinare perfettamente prestazioni ed eleganza, che sarà prodotta in soltanto 200 esemplari con motori 3.0 V6 da 376 cv diesel, 3.0 V6 turbo da 350 cv a benzina e infine nella versione sportiva da 430 cv.

Non poteva mancare la Land Rover, storico marchio nel settore dei SUV sportivi di lusso. Al Salone di Parigi sono stati tolti i veli alla nuova versione della Land Rover Discovery, con motore 3.0 TD6 da 258 cv, dotata di innovativi sistemi di assistenza alla guida, plancia di controllo completamente digitalizzata e un nuovo sistema di sospensioni, per un maggiore comfort dei passeggeri sui percorsi sterrati.

Molto interesse ha suscitato anche l’Audi e-tron, il SUV tedesco dotato di propulsione elettrica e un innovativo sistema di recupero dell’energia durante le frenate.

Berline e compatte: lo strapotere delle tedesche

Infine, tra le vetture presentate alla 120° edizione del Salone di Parigi 2018 ci sono state le berline e le compatte, auto adatte alla guida di tutti giorni, sempre più performanti e dotate di tecnologie di ultima generazione. Su tutte la più attiva è stata sicuramente la BMW, presente con la nuova versione della Serie 3 con un design rivisitato e linee più geometriche, con la X2 M35i con motore 2.0 da 306 cv e con la nuova edizione della sportiva Z4, sia nella versione M40i con cambio automatico e motore da 197 cv che con quella spinta da un motore 3.0 da 340 cv.

Nello stand della Mercedes ha trovato spazio l’ultima generazione della Classe B, un veicolo dotato di display interattivi con tecnologia MBUX, un nuovo design della carrozzeria e gamma con 5 motorizzazioni disponibili, dalla 1.8 a benzina da 136 cv fino alla 2.2 diesel da 192 cv, tutte con cambio a doppia frizione DCT a 7 o 8 rapporti. Al debutto al motor show di Parigi la Vision RS della Skoda, una vettura compatta con fari a LED, interni sportivi, display digitale e propulsione ibrida plug-in, con motore elettrico da 102 cv affiancato da quello termico 1.5 TSI da 150 cv.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui