Wall Box aziendale: costi e vantaggi

Tempo di lettura 5 minSostenibilità
Installare una stazione di ricarica aziendale con wall box nella sede dell’impresa rappresenta un’operazione importante, in grado di assicurare diversi vantaggi. Si tratta di un benefit molto apprezzato dai dipendenti, per supportare la mobilità sostenibile e ridurre l’impatto ambientale legato agli spostamenti.
Share this

Costi e vantaggi di installare una Wall Box aziendale

Allo stesso modo, è possibile mettere a disposizione questi dispositivi anche ai clienti, per offrire la ricarica delle auto elettriche e ibride plug-in rafforzando l’immagine del brand.  Analizziamo nel dettaglio costi e vantaggi delle wall box aziendali, per capire perché conviene sostenere la transizione energetica nel campo della mobilità a zero e basse emissioni.

Wall box aziendale: normativa e disposizioni di legge

Prima di montare una wall box in azienda è essenziale conoscere la normativa per sapere quali sono le restrizioni e i vincoli previsti dalle disposizioni italiane. Nel nostro Paese il parcheggio aziendale è considerato un luogo privato aperto a terzi, quindi non bisogna richiedere alcun tipo di autorizzazione per l’installazione di wall box e colonnine elettriche.

L’unica limitazione riguarda le caratteristiche tecniche della wall box aziendale, infatti il dispositivo deve essere in linea con le indicazioni della IEC (Commissione Elettrotecnica Internazionale).

In particolare, nel parcheggio dell’impresa è possibile installare delle wall box Modo 3, conformi alla direttiva IEC 61851-1 e adatte al montaggio presso luoghi privati e pubblici.  Si tratta di dispositivi che garantiscono elevati standard di sicurezza, da fissare a parete, su un palo o integrati in apposite strutture di supporto.

Come funziona la ricarica nel parcheggio aziendale

Essendo la wall box aziendale un impianto dell’impresa è possibile usufruire di ampia flessibilità, scegliendo le modalità di utilizzo da parte di dipendenti e clienti. Naturalmente, si può prevedere il pagamento di un costo fisso o variabile in base al consumo di energia elettrica, a ogni modo non è la soluzione migliore per l’immagine dell’azienda.

Per essere realmente efficace è opportuno lasciare l’uso della wall box in azienda gratuito, se possibile, ad esempio offrendo questo servizio come beneficio ai dipendenti e come omaggio per clienti e visitatori. Questo approccio garantisce un ritorno importante in termini di marchio e immagine, a fronte di un costo tutto sommato contenuto per l’energia e la gestione del sistema.

Le stazioni di ricarica in azienda possono essere proposte con accesso libero o controllato

  • nel primo caso l’utente collega il veicolo elettrico alla wall box senza limitazioni fino a ricaricare completamente la vettura;
  • nel secondo è possibile prevedere l’accesso tramite tessera RFID, per consentire l’utilizzo della colonnina soltanto alle persone in possesso di un sistema di identificazione.

In ogni caso, la wall box in azienda può essere integrata con un sistema di contabilizzazione personalizzata dell’energia elettrica, per avere sempre il massimo controllo sull’impiego dell’impianto. In questo modo è possibile rendicontare le spese elettriche per ogni utente, ad esempio calcolando l’importo dell’energia consumata per scontarlo dal rimborso spese o dagli altri benefit dei dipendenti. 

wall-box-aziendale

Wall box in azienda: costi e spese da sostenere

Per l’installazione della stazione di ricarica nel parcheggio aziendale è indispensabile affidarsi a ditte specializzate allo scopo di realizzare una corretta progettazione del sistema. Ciò consente di individuare le soluzioni migliori in base alle proprie esigenze, tenendo conto della struttura dell’impresa e del tipo di veicoli da ricaricare.

Oltre ad essere un dispositivo Modo 3, la wall box può prevedere diversi modelli di connettori: per la ricarica in corrente alternata è possibile optare per la spina Tipo 2, ideale per beneficiare di un’ampia compatibilità con supporto per la ricarica fino a 22 kW, mentre con la presa Tipo 1 si può ottenere una velocità fino a 7,4 kW.

Dopodiché, il cavo di ricarica può essere integrato nella wall box aziendale, altrimenti si può decidere di lasciare agli automobilisti la possibilità di utilizzare il proprio connettore. 

Le soluzioni possono essere molteplici, ad esempio installare delle stazioni di ricarica per l’uso ibrido da parte di clienti, visitatori e dipendenti, oppure delle colonnine specifiche per i lavoratori dell’impresa e gli altri utenti.

Per quanto riguarda il costo della wall box può variare molto in base a una serie di caratteristiche, tra cui la potenza installata, il tipo di componenti e le tecnologie integrate. In genere, la spesa da sostenere può andare da un minimo di 4-500 euro fino a un massimo di oltre 3 mila euro, ad ogni modo è essenziale richiedere un preventivo personalizzato a un’impresa specializzata per ottenere delle indicazioni precise. 

Wall box in azienda: i vantaggi per il brand e il business

Per un’impresa i vantaggi delle wall box in azienda sono numerosi, infatti questo investimento assicura una serie di benefici importanti sotto diversi punti di vista. Rafforzamento dell’immagine aziendale

Installare una stazione di ricarica nel parcheggio dell’impresa permette di migliorare il brand, aumentandone il valore percepito da parte di clienti e dipendenti. Inoltre, è possibile associare il marchio alla sostenibilità ambientale, per incrementare l’aspetto green dell’immagine aziendale.

Fidelizzazione dei clienti Dotare l’azienda di una wall box per la ricarica dei veicoli elettrici assicura un maggiore appeal anche sui clienti, per accrescere la fidelizzazione e incentivare le persone a rivolgersi presso la propria impresa. Mentre i clienti visitano l’azienda possono ricaricare la propria auto, un valore aggiunto che favorisce il business e crea un differenziale rispetto alla concorrenza.

Benefit green per i dipendenti La wall box aziendale può rappresentare un benefit green da offrire ai dipendenti, per incentivare i lavoratori nel passaggio alla mobilità sostenibile. La maggior parte delle persone apprezza questo tipo di iniziative, valorizzando gli investimenti privati socialmente responsabili e utili per la collettività.

Riduzione delle emissioni inquinanti aziendali Dotare la sede dell’impresa di stazioni di ricarica permette di agevolare la gestione della mobilità green, con strutture adeguate alla ricarica dei veicoli delle flotte aziendali a zero o basse emissioni. In questo modo è possibile diminuire le emissioni inquinanti più velocemente, semplificando l’uso integrato di veicoli elettrici a noleggio, in leasing o di proprietà.

Wall box aziendali integrate con il noleggio LeasePlan

Con i servizi di noleggio di LeasePlan è possibile usufruire di soluzioni personalizzate per la mobilità elettrica integrata, per ottenere un supporto completo anche nella gestione dei veicoli green ricaricabili elettrici e ibridi. Attraverso il programma ready2e, infatti, è possibile inserire all’interno del contratto di noleggio non solo le auto elettriche per la mobilità a basso impatto ambientale, ma anche la wall box per la ricarica in casa o in azienda.

Inoltre, è possibile arricchire il servizio scegliendo anche l’Energy key, con la possibilità di ricaricare la vettura ecologica presso oltre 110 mila stazioni di ricarica interoperabili in tutta Europa. In più, con l’Holiday car si può avere sempre a disposizione anche una macchina a motore termico, alternandola con il veicolo ibrido plug-in o elettrico quando necessario per soddisfare ogni esigenza di mobilità

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui

Share this
Pubblicato il 23 aprile 2021

23 aprile 2021
Share this