Micromobilità elettrica: 4 soluzioni per l'ultimo miglio

Tempo di lettura 3 minSostenibilità
Abbattere le emissioni non è semplice, soprattutto quando bisogna fare i conti con le complesse strutture cittadine e le necessità di tutti i giorni.
Share this

Monopattini elettrici &Co. per percorrere il "last mile"

Ecco 4 soluzioni per percorrere l’ultimo miglio, sfruttando il connubio tra macchine green e mezzi elettrici per la micromobilità elettrica.

Cos’è la micromobilità elettrica integrata

Per combattere l’inquinamento atmosferico è necessario adottare nuove soluzioni per la mobilità sostenibile, riducendo le emissioni nocive legate al trasporto pubblico e privato. La rivoluzione green si basa sul passaggio ai veicoli ecologici, soprattutto auto elettriche, mentre le vetture ibride consentono una transizione dai motori a combustione a quelli puliti.

Tuttavia la mobilità urbana presenta diverse criticità, specialmente per quanto riguarda la percorrenza dell’ultimo miglio. Spesso il problema è riuscire a coprire l’intero tragitto in modo ecologico, implementando l’utilizzo delle macchine elettriche con altri mezzi più adatti alla micromobilità.

La soluzione migliore consiste nella mobilità elettrica integrata, un modello che prevede l’uso delle vetture a zero emissioni per la parte principale del percorso, per poi passare a veicoli più piccoli e versatili per arrivare a destinazione, spostandosi dal parcheggio alla sede di lavoro, ad esempio, senza incidere sul traffico cittadino. Oggi le opzioni a disposizione sono numerose, con un’ampia scelta di dispositivi elettrici come monopattini, bici, hoverboard e segway. Questi mezzi possono essere abbinati alle macchine green, per completare il passaggio alla mobilità pulita secondo un modello perfetto per la città.

Monopattino elettrico Il monopattino elettrico è senz’altro l’opzione più efficace per la mobilità urbana, un veicolo perfetto per coprire l’ultimo miglio in modo indipendente, pulito e divertente. Questi dispositivi si possono riporre all’interno del bagagliaio dell’auto, per spostamenti 100% green a zero emissioni. 

Inoltre, consentono di mantenersi in salute con un’attività fisica leggera, permettono di integrarsi in modo sostenibile nella vita cittadina, con un’autonomia fino a 50 Km con una sola carica. I monopattini a motorizzazione elettrica non sono soggetti a restrizioni, quindi è possibile circolare liberamente su strada, nelle zone pedonali e sulle piste ciclabili.

Hoverboard Anche gli hoverboard rappresentano una soluzione efficiente per percorrere l’ultima parte del tragitto, un mezzo adeguato alla micromobilità elettrica di oggi. Rispetto ad altri dispositivi sono leggermente più difficili da manovrare, in quanto richiedono equilibrio ed esperienza adattandosi soprattutto alle necessità dei più giovani. L’hoverboard è molto leggero, vanta un’autonomia fino a 20 Km circa, con la capacità di raggiungere i 15 Km/h di velocità massima. Il prezzo di mercato è abbastanza contenuto, senza contare che le dimensioni compatte consentono di riporlo con facilità, per trasportarlo su altri mezzi privati o pubblici senza particolari problemi.

Segway Un’altra possibilità per coprire l’ultimo miglio è offerta dal segway, un veicolo a metà strada tra un monopattino elettrico e un hoverboard. Rispetto a quest’ultimo è più semplice da manovrare, in quanto presenta un manubrio di supporto per le mani rendendo l’equilibrio meno precario.

Il segway può raggiungere una velocità di 20 Km/h, con un’autonomia che arriva fino a 40 Km in base al modello e richiede una manutenzione davvero minima. Il suo funzionamento è basato sul principio dell’auto-bilanciamento, allo stesso tempo bisogna prenderci la mano per garantire spostamenti sicuri e senza rischi. 

Bicicletta elettrica Le bici elettriche sono il mezzo simbolo della mobilità urbana, infatti non solo consentono di percorrere l’ultimo miglio ma offrono la possibilità di coprire distanze elevate. Questi veicoli funzionano con la modalità della pedalata assistita, con motori elettrici che si attivano con il movimento meccanico e si disattivano a 25 Km/h.

Con una bicicletta elettrica è possibile usufruire di un’autonomia fino a 100 Km, tuttavia è più scomoda da trasportare su altri mezzi e richiede una spesa considerevole. Al contrario permette di fare l’intero tragitto in bici, oppure di coprire distanze maggiori per addentrarsi nella circolazione cittadina con più libertà e autonomia. 

I vantaggi del noleggio per la mobilità urbana

Da anni il settore dell’autonoleggio è all’avanguardia nella rivoluzione green, proponendo soluzioni innovative ed efficienti per la mobilità sostenibile e la micromobilità urbana. Si tratta di un servizio moderno perfetto per le esigenze di oggi, in grado di spostare l’attenzione dal possesso al consumo.

Il noleggio a lungo termine di LeasePlan mette a disposizione opzioni convenienti e pratiche per la mobilità elettrica integrata, con la possibilità di noleggiare un’auto a zero emissioni insieme a un mezzo ecologico abbinato, ad esempio un monopattino o una microcar a motorizzazione elettrica.

Integrare il noleggio di un veicolo con un monopattino elettrico offre diversi vantaggi, tra cui:

  • canone tutto compreso;
  • nessun problema di parcheggio;
  • riduzione dell’inquinamento;
  • indipendenza dal trasporto pubblico;
  • massima libertà di movimento.

Inoltre, con il noleggio a lungo termine è più facile abbracciare la micromobilità urbana, grazie a costi più accessibili e spese fisse programmabili, per trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze scegliendo tra un’ampia gamma di offerte personalizzate

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui

Share this
Pubblicato il 10 settembre 2020

10 settembre 2020
Share this