auto-elettrica-aziendale-vantaggi

Flotta aziendale elettrica: vantaggi

Tempo di lettura 7 minSostenibilità
Con il passaggio alla mobilità elettrica le aziende possono usufruire di numerosi e importanti vantaggi, soprattutto nel lungo termine.
Condividi questo

10 motivi per scegliere un'auto elettrica aziendale

Auto aziendale elettrica: i vantaggi di una flotta green

Oggi le vetture a zero emissioni si adattano a qualsiasi esigenza, risultando spesso l’opzione più efficiente per i professionisti e le flotte. Ecco quali sono i motivi per scegliere un’auto elettrica aziendale, per capire i reali vantaggi della e-mobility e perché è importante integrare i veicoli green nelle soluzioni di fleet management.

Mobilità elettrica: i vantaggi per le flotte aziendali

La mobilità sostenibile rappresenta uno dei principali obiettivi dell’Unione Europea, un punto cardine del Green Deal Europeo per contrastare i cambiamenti climatici e ridurre l’inquinamento atmosferico. D’altronde, il settore automotive è strategico per l’economia dell’Eurozona, con 12 milioni di addetti e un fatturato di 500 miliardi di euro.

Tuttavia, serve uno sforzo pubblico/privato per la diffusione dei veicoli elettrici, impegno che molte società di autonoleggio, come LeasePlan, e aziende hanno deciso di prendere per un futuro più ecologico. Vediamo 10 vantaggi delle auto elettriche aziendali, per comprendere meglio perché conviene costruire una flotta green.

1. Riduzione delle emissioni inquinanti

La prima ragione per la quale considerare un’auto elettrica aziendale è senza dubbio la sostenibilità ambientale, per diminuire le emissioni di gas ad effetto serra legate alle attività operative dell’impresa. Rendere più green gli spostamenti dei dipendenti, infatti, permette di adottare un modello di business più ecologico.

Inoltre, passare dai veicoli endotermici a quelli green per ridurre le emissioni di CO2 assicura ulteriori benefici, tra cui la valorizzazione del brand aziendale nei confronti dei clienti. Allo stesso tempo, è possibile rafforzare i legami all’interno dell’organizzazione, con ricadute positive sulla produttività per migliorare la fiducia dei dipendenti.

2. Risparmio sui costi di mantenimento

Un vantaggio per le imprese che scelgono soluzioni per le flotte ecologiche è il risparmio sui costi di mantenimento dei veicoli aziendali, con la possibilità di ottenere innanzitutto una riduzione delle spese per il rifornimento. Naturalmente, è necessario realizzare un’infrastruttura di ricarica integrata, ad esempio installando delle wall box per consentire ai dipendenti la ricarica delle auto elettriche in azienda.

Con i veicoli a zero emissioni esistono anche dei risparmi indiretti, ad esempio legati alle agevolazioni sul bollo auto in quanto molte regioni italiane prevedono l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per 5 anni. Un altro vantaggio importante è legato ai costi di manutenzione più bassi, infatti in confronto alle vetture con motore a combustione le auto elettriche comportano spese di manutenzione ordinaria ridotte.

3. Meno restrizioni nella mobilità urbana

Un importante vantaggio garantito da un’auto elettrica aziendale sono le agevolazioni per la mobilità cittadina, come l’accesso libero nelle ZTL e la sosta gratuita nei parcheggi blu. Infatti, in molte città italiane è possibile transitare liberamente nelle zone a traffico limitato con le vetture a zero emissioni. È il caso ad esempio di Roma, dove basta una richiesta online per comunicare la targa del veicolo elettrico.

Anche a Milano le macchine green possono accedere al centro storico senza limitazioni, sia nell’Area B che C, inoltre con un pass da richiedere al Comune è possibile sostare nelle aree blu e gialle senza pagare nulla. Agevolazioni al transito nelle ZTL sono previste in molte altre metropoli come Torino, Genova, Firenze, Bologna, Napoli e Palermo, con regole specifiche indicate nei siti web del Comune.

4. Ampia scelta di veicoli elettrici

Oggi il settore delle auto green è più maturo rispetto a qualche anno fa, con la possibilità di trovare tantissime opzioni per ogni esigenza di mobilità. Sul mercato sono disponibili diversi modelli di auto elettriche e ibride per le flotte, con proposte adatte agli spostamenti urbani e veicoli in grado di assicurare prestazioni adeguate anche sulle lunghe percorrenze.

Naturalmente, il fleet manager deve realizzare un’analisi approfondita delle necessità di mobilità aziendale per capire quali vetture ecologiche integrare nel parco auto. Ad ogni modo, tra le soluzioni di e-mobility adatte per un’azienda ci sono le citycar elettriche per spostarsi in città, le berline a zero emissioni per il contesto extraurbano, oppure i SUV elettrici per chi preferisce una sport utility ecologica.

5. Maggiore soddisfazione dei dipendenti

Integrare nella flotta le auto elettriche consente di migliorare la soddisfazione dei dipendenti. Ad esempio, è possibile offrire dei veicoli elettrici a noleggio per gli spostamenti casa/lavoro e le trasferte come benefit aziendale, oppure adottare delle soluzioni per ottimizzare la gestione del parco auto come il corporate car sharing.

D’altronde, la sostenibilità è una priorità per i dipendenti e consente di attirare più facilmente i migliori talenti. Secondo una ricerca di Cone Communications, l’83% dei dipendenti millennials sarebbe più fedele a un’azienda che li aiuta a contribuire alla soluzione di problemi ambientali. Inoltre, le macchine elettriche sono dotate di tecnologie avanzate in grado di fornire maggiore sicurezza per i driver, infatti è meno probabile che si verifichi un incidente alla guida di un’auto elettrica.

6. Riduzione del costo totale di proprietà (TCO)

Benché le auto elettriche abbiano costi iniziali più elevati, possono risultare economicamente competitive considerando una serie di aspetti come le spese di gestione, la frequenza della manutenzione, i sussidi governativi e le agevolazioni per la ricarica. Secondo McKinsey, infatti, entro la fine del decennio le flotte di veicoli elettrici avranno un TCO inferiore del 15-25% rispetto alle auto endotermiche.

Tenendo conto che le flotte aziendali vanno gestite con obiettivi di lungo termine, in quest’ottica i veicoli elettrici rappresentano la migliore soluzione nel lungo periodo, per contenere i costi del parco auto e tutelarsi dalle oscillazioni dei prezzi dei carburanti. Ad ogni modo, per maggiori informazioni sui costi è possibile leggere il rapporto LeasePlan sul Costo Totale di Proprietà 2022.

7. Proteggere la flotta dalle prossime normative

Poiché sia le grandi città stanno introducendo regole sempre più severe per la circolazione dei veicoli termici, sia l’Unione Europea vuole interrompere la vendita di auto con motore a combustione entro il 2035, nonostante l’attuale interruzione della proposta del Parlamento europeo, avere una flotta green permette di tutelarsi contro queste restrizioni e gestire la mobilità aziendale con maggiore serenità.

Bisogna inoltre considerare i vantaggi indiretti della mobilità elettrica aziendale, ad esempio una pianificazione più facile dei migliori percorsi per i driver, tempi di percorrenza più brevi grazie alla possibilità di accedere in qualsiasi zona e minori rischi di multe e sanzioni. Scegliere le auto aziendali elettriche è senz’altro una decisione vantaggiosa da questo aspetto, in quanto riduce il rischio di costosi adeguamenti della flotta in futuro.

8. Maggiore produttività dei collaboratori

Le auto elettriche offrono un’esperienza di guida migliore rispetto alle endotermiche, infatti uno studio ha evidenziato come meno dell’1% dei driver di veicoli elettrici desideri tornare ai motori a combustione. Un esperimento di Nissan, invece, ha mostrato come i conducenti di vetture elettriche percorrano più chilometri in confronto a quelli che utilizzano auto termiche.

Tutto ciò si traduce in una produttività più elevata dei collaboratori, legata alla consapevolezza che il proprio lavoro ha un impatto minimo sull’ambiente e la propria azienda sta contribuendo alla promozione di un’economia sostenibile. Il passaggio alla e-mobility è dunque una transizione spesso definitiva, che comporta anche un cambio di mentalità che difficilmente consente di tornare indietro e reintegrare un vecchio modello di mobilità aziendale.

9. Rimanere commercialmente competitivi ed essere precursori del Net Zero

Una flotta green di auto elettrica permette di rimanere competitivi sul mercato, in quanto i consumatori di oggi preferiscono acquistare prodotti e servizi di imprese attente alla sostenibilità, valutando con molta attenzione l’impegno delle organizzazioni. Lo stesso vale per molte aziende che operano nel settore B2B, che richiedono il rispetto di rigidi requisiti di sostenibilità ai propri partner e fornitori.

Oggi infatti non basta più annunciare di voler ridurre le emissioni di CO2, ma bisogna dimostrare i risultati ottenuti e puntare ormai all’obiettivo Net Zero, ossia zero emissioni nette di gas serra. Ovviamente parte delle emissioni possono essere compensate tramite l’acquisto dei crediti di carbonio, tuttavia, considerando che secondo BloombergNEF i veicoli elettrici consentono di ridurre le emissioni di CO2 nell’intero ciclo di vita dal 18% all’87%, passare all’elettrico aziendale rappresenta una soluzione più efficiente.

10. Una flotta green è un investimento per il futuro

Il passaggio alla green mobility non è un processo immediato, per questo motivo è fondamentale cominciare subito ad elettrificare il parco auto. Nonostante il ritardo italiano nella proposta di punti di ricarica su scala nazionale, soprattutto di colonnine in autostrada, cominciare a creare una flotta elettrica permette di non perdere competitività.

Le aziende che stanno investendo nella mobilità pulita potranno beneficiare di un valore aggiunto importante nei prossimi anni, soprattutto in termini di efficienza e flessibilità. Si tratta di un investimento intelligente, uno sforzo necessario per il futuro dell’azienda e la sostenibilità del business nel lungo termine.

LeasePlan al fianco delle aziende per l’elettrificazione della flotta

LeasePlan, grazie al know how acquisito in questi anni nel campo dell’e-mobility, è al fianco delle imprese che vogliono ridurre la carbon footprint, mettendo a disposizione un’elevata expertise internazionale e un’ampia scelta di soluzioni di mobilità green personalizzate per aziende, professionisti e pubbliche amministrazioni.

Oltre a tantissimi modelli di auto elettriche e ibride, proponiamo supporto consulenziale per affrontare la transizione ecologica verso la e-mobility, soluzioni su misura per la mobilità integrata per le flotte elettriche e servizi innovativi per la mobilità aziendale come la telematica avanzata, con assistenza individuale per ogni esigenza operativa.

Condividi questo
Pubblicato il 18 aprile 2023
Questo articolo è stato utile?
18 aprile 2023
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli auto
Volkswagen ID.3 secondo atto13 marzo - Tempo di lettura 2 minArrowRight
Modelli auto
Nissan Qashqai e-Power: elettrica senza spina22 novembre 2022 - Tempo di lettura 4 minArrowRight
Modelli auto
Auto elettrica Peugeot: e-208 ed e-200809 marzo 2022 - Tempo di lettura 5 minArrowRight