Auto elettriche aziendali: modelli per una flotta green

Tempo di lettura 4 minSostenibilità
Le auto elettriche aziendali sono perfette per la flotta green e la mobilità sostenibile: ecco 5 modelli con noleggio lungo termine.
Share this

Nissan Leaf e+

Una delle migliori auto green per la flotta aziendale è la Nissan Leaf e+, un modello perfetto per la città e le strade extraurbane, in grado di offrire buone prestazioni e un abitacolo confortevole. La versione E+ Acenta dispone di una batteria da 62 kWh, con un motore elettrico da 218 cv (160 kW) e un’autonomia fino a 385 chilometri

La Nissan Leaf e+ offre 5 comodi posti, un bagagliaio da 485 litri e il cambio automatico, con una ricca dotazione di serie e 5 stelle Euro NCAP per la sicurezza. Questa berlina compatta giapponese è compatibile con la ricarica veloce, per portare la batteria dal 20% all’80% in appena 90 minuti, altrimenti è possibile ricaricarla con una wall box o una presa elettrica convenzionale.

Perché noleggiare la Nissan Leaf e+?

  • Mobilità extraurbana
  • Buona autonomia
  • Sicurezza elevata
  • Comfort ottimale
  • Canone di noleggio competitivo

Tesla Model 3

Tra le vetture completamente elettriche una delle opzioni più interessanti è la Tesla Model 3, una berlina confortevole e tecnologicamente avanzata per la mobilità extraurbana e le lunghe percorrenze. La vettura propone un abitacolo grande e spazioso, con un moderno impianto multimediale e l’innovativo sistema Autopilot.

La Tesla Model 3 vanta un’autonomia fino a 635 chilometri, tra le migliori del settore, con trazione integrale, prestazioni da sportiva di razza ed elevati standard per la sicurezza attiva e passiva. Si tratta di un’ottima auto elettrica di rappresentanza, una soluzione ideale per rafforzare l’immagine green della propria azienda.

Perché noleggiare la Tesla Model 3?

  • Lunga autonomia
  • Comfort eccezionale
  • Alte prestazioni
  • Ampia abitabilità
  • Ricarica superveloce

Fiat 500 elettrica

Tra le auto elettriche aziendali più diffuse oggi per la mobilità urbana ecologica c’è la Fiat 500 elettrica, una vettura iconica perfetta per spostarsi in città senza inquinare. La vettura offre un’autonomia fino a 320 chilometri nel ciclo misto, mentre nel contesto urbano può arrivare fino a 460 chilometri, con ricarica veloce per ottenere 50 chilometri di autonomia in appena 5 minuti.

La nuova Fiat 500 elettrica dispone di moderni sistemi di assistenza alla guida, per garantire la massima sicurezza del driver, con mantenimento della corsia di marcia, monitoraggio degli angoli ciechi e cruise control adattivo. Nell’allestimento sono presenti anche il cruscotto digitale con display da 7 pollici, l’infotainment con schermo touchscreen da 10,3 pollici e un sistema vivavoce Bluetooth.

Perché noleggiare la Fiat 500 elettrica?

  • Abitacolo curato
  • Moderno sistema di infotainment
  • Guidabilità in città
  • Ricarica veloce
  • Ottima autonomia urbana

Renault Clio ibrida

Una delle sfide più complesse per le aziende è la creazione di una flotta adeguata alla mobilità urbana, per questo motivo uno dei modelli da non sottovalutare è la Renault Clio. La berlina compatta francese fornisce una soluzione efficiente per tagliare l’anidride carbonica, con emissioni di CO2 82 g/Km e un consumo nel ciclo combinato di 3,6 l/100 Km.

Ottima la sicurezza, con 5 stelle Euro NCAP e moderne tecnologie ADAS nella dotazione, tra cui il riconoscimento della segnaletica stradale e l’avviso per il superamento della corsia. Buone anche le prestazioni della full hybrid di Renault, con una velocità massima di 180 Km/h e un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in circa 10 secondi.

Perché noleggiare la Renault Clio ibrida?

  • Sicurezza attiva e passiva
  • Mobilità urbana
  • Connettività evoluta
  • Assistenza alla guida
  • Finiture curate

Ford Kuga Hybrid

Tra le migliori 5 auto aziendali per la mobilità sostenibile c’è anche la Ford Kuga ibrida, un SUV ibrido di ultima generazione, ideale per le percorrenze extraurbane, ma in grado di adattarsi anche alla guida in città. La vettura viene proposta con un bagagliaio da 405 litri, un moderno sistema di infotainment con Android Auto Android Auto e Apple CarPlay, climatizzatore automatico bi-zona e frenata automatica di emergenza.

L’auto americana è equipaggiata con l’efficiente tecnologia plug-in, con doppio motore benzina/elettrico, per una potenza integrata di 225 cv e una velocità massima di 200 Km/h. Le emissioni di CO2 sono contenute, appena 26 g/Km, con un consumo di 1,2 l/100 Km nel ciclo misto e fino a 56 chilometri di autonomia in modalità 100% elettrica a zero emissioni.

Perché noleggiare la Ford Kuga ibrida?

  • Ricca dotazione di serie
  • Versatile, è adatta ad ogni contesto
  • Prestazioni brillanti
  • Emissioni ridotte
  • Comfort acustico

Come scegliere l’auto aziendale giusta per la flotta green

Quando si gestisce una flotta aziendale bisogna tenere conto di alcuni aspetti principali, fattori da considerare nella scelta dell’auto aziendale a noleggio da inserire della flotta green dell’impresa.

Le caratteristiche più importanti sono:

  • alimentazione;
  • prestazioni;
  • allestimento.

La costruzione di un parco macchine aziendali sostenibile, in grado di ridurre l’impatto ambientale delle attività aziendali, passa inevitabilmente per la mobilità elettrica integrata, puntando sulle soluzioni ibride più innovative e ovviamente sui veicoli 100% elettrici di ultima generazione.

La formula del noleggio a lungo termine consente un passaggio più graduale, grazie alla pianificazione delle spese, al supporto tecnico personalizzato e alla modalità del canone tutto compreso, con l’aggiornamento costante delle tecnologie in base all’evoluzione del mercato.

Per il total e-mobility molte aziende stanno aspettando il potenziamento delle strutture di ricarica, con una maggiore diffusione delle colonnine elettriche pubbliche e private, oltre all’aumento dell’autonomia da parte dei modelli business.

Per questo motivo è consigliabile seguire un approccio flessibile, creando un sistema scalabile grazie all’opzione del noleggio e al know-how acquisito da società in questi anni, le prime a scommettere sulla mobilità sostenibile posizionandosi al centro della rivoluzione green.

Share this
Pubblicato il 8 giugno 2021

8 giugno 2021
Share this