Proroga revisione auto, bollo, RC auto e patenti

12 maggio 2020

Coronavirus, tutte le proroghe auto previste per l'emergenza

L’emergenza Coronavirus ha costretto milioni di persone alla quarantena obbligatoria, inoltre con l’avvio della Fase 2 molte attività non sono ancora riprese in maniera integrale. Per questo motivo il Governo ha emanato il Decreto Cura Italia, all’interno del quale ha promosso una serie di proroghe per l’auto, tra cui le nuove scadenze per la revisione, il pagamento del bollo auto, il rinnovo della patente e l’RCA.

Revisione auto: proroga e tempi di pagamento

Tra le misure contenute nel nuovo decreto c’è la proroga per la revisione auto, sicuramente una delle novità più importanti e discusse. Al momento, salvo future alterazioni, è previsto un periodo di tolleranza fino al 31 ottobre 2020, valido per tutti i veicoli la cui revisione è scaduta prima del 17 marzo 2020, oppure in scadenza entro il 31 luglio 2020.

In questi casi si potrà continuare a circolare con la revisione scaduta, senza incorrere in multe o sanzioni, effettuando l’intervento di controllo entro il 31 ottobre di quest’anno. Questa disposizione ha creato non poche polemiche, in quanto secondo l’Anara-Confartigianato la capacità massima delle officine autorizzate è di 1,3 milioni di veicoli al mese.

Con le nuove regole saranno tra 5 e 6 milioni le vetture che dovranno mettersi in regola, una quantità eccessiva impossibile da gestire. In realtà molti centri sono già in funzione, per questo motivo la soluzione migliore è programmare l’intervento in anticipo, evitando di arrivare a ridosso della scadenza di ottobre.

Ciò vale anche per le persone che guidano un’auto a noleggio: diverse officine convenzionate sono tornate operative, dunque è preferibile pianificare il controllo obbligatorio il prima possibile.

I clienti LeasePlan hanno a disposizione varie opzioni, ad esempio possono consultare l’iLocator per trovare il centro più vicino, oppure contattare il servizio clienti attraverso l’apposito form online, tramite l’app o il portale My LeasePlan.

Proroga bollo auto e nuove scadenze

Un altro provvedimento preso in seguito all’emergenza Covid-19 è la proroga del bollo auto. In questo caso vige l’autonomia regionale, perciò ogni amministrazione locale ha preso delle misure differenti e propone delle scadenze diverse per il pagamento della tassa automobilistica.

Alcune regioni non hanno previsto modifiche al versamento del bollo, mentre altre ne hanno posticipato il pagamento al 30 giugno o al 31 luglio 2020.

Al momento le nuove scadenze per il bollo auto per regione sono le seguenti:

  • 30 novembre 2020 – Sicilia;
  • 31 luglio 2020 – Liguria, Marche, Abruzzo;
  • 30 giugno 2020 – Piemonte, Friuli-Venezia-Giulia, Lombardia, Lazio, Emilia-Romagna, Umbria, Calabria, Toscana, Veneto, Campania;
  • nessuna proroga – Basilicata, Molise, Puglia, Sardegna, Trentino-Alto Adige, Valle d’Aosta

Ovviamente la situazione è soggetta ad alterazioni e modifiche dell’ultima ora, quindi è fondamentale consultare il sito web della propria regione di competenza, oppure visitare il portale dell’ACI. La proroga per il bollo auto vale per le tasse automobilistiche in scadenza nel periodo marzo-maggio 2020. Il **pagamento **può essere effettuato anche online, sul sito dell’ACI, tramite servizi di internet banking, con Satispay o l’app PagoPA.

Proroga RC Auto con aumento tolleranza

Tra le nuove scadenze per il Coronavirus è stata confermata la proroga dell’RC Auto, tuttavia si tratta di una posticipazione minima di appena 15 giorni. In particolare, le polizze di Responsabile Civile, assicurazioni obbligatorie per legge, avranno un periodo di validità fino a 30 giorni a partire dal giorno della scadenza ufficiale. Finora invece la tolleranza era di 15 giorni, quindi saranno concesse due settimane in più.

Questa misura riguarda le assicurazioni RCA in scadenza fino al 31 luglio 2020, allo stesso tempo molte compagnie consentono di sottoscrivere la nuova copertura online, evitando di recarsi in agenzia e rimanendo quindi in casa. Il provvedimento interessa anche le polizze RC Moto, mentre si applica a tutti i contratti scaduti a partire da 21 febbraio 2020.

Proroga patenti: entro quando rinnovarle
Una delle misure incluse del Decreto Cura Italia è la proroga per le patenti di guida, provvedimento che comprende anche i documenti di circolazione per la guida dei ciclomotori. Tutte le patenti in scadenza a partire dal 31 gennaio 2020 rimarranno valide fino al 31 agosto 2020, perciò sarà possibile rinnovare il certificato di guida fino al termine dell’estate.

La disposizione interessa non solo le patenti italiani rilasciate dalla Motorizzazione Civile, ma anche quelle estere di persone straniere residenti in Italia, purché erogate da organismi appartenenti a uno Stato UE. In questo modo è possibile continuare a circolare con la patente scaduta, senza incappare in multe o sanzioni, ricordandosi di avviare le pratiche in anticipo a causa della forte domanda prevista per la fine dell’estate.

Proroga cambio gomme invernali

L’ultima novità post Covid-19 è la proroga per il cambio delle gomme invernali, intervento che potrà essere effettuato entro il 15 giugno 2020. In condizioni normali la sostituzione dei pneumatici da neve, con il montaggio delle gomme estive, era da realizzare tra il 15 aprile e il 15 maggio, tuttavia a causa dell’emergenza sanitaria è stata concessa una proroga di un mese dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui