Nissan Leaf 2019: autonomia e caratteristiche

5 novembre 2019

Nissan Leaf, autonomia e caratteristiche dell'elettrica giapponese

Presentata all’ultima edizione del CES di Las Vegas, la Nuova Nissan Leaf 2019 offre prestazioni ancora più elevate, presupposti importanti per confermare il primato di auto elettrica più venduta in Europa. In particolare, la gamma è stata integrata con la versione e+, dotata di un nuovo motore e batterie potenziate da 62 kWh, per assicurare maggiore autonomia e tempi di ricarica più bassi. Scopriamo le caratteristiche tecniche della Nissan Leaf, i dati sulla percorrenza e i costi della ricarica.

Scheda tecnica Nuova Nissan Leaf 2019

La Nissan Leaf è un’auto 100% elettrica, una berlina 2 volumi omologata per 5 posti, caratterizzata da un design moderno e un discreto spazio a bordo. La macchina è equipaggiata con un propulsore elettrico di ultima generazione da 40 kWh, in grado di sprigionare una potenza di 150cv, mentre sulle versioni top di gamma, e+ N-Connecta ed e+ Tekna, è presente una batteria da 62 kWh che fornisce 217cv. Nei modelli principali le prestazioni sono limitate, con una velocità massima di 144 Km/h e un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in circa 8 secondi.

Un po’ di sprint in più si ottiene dalle versioni potenziate e+, con una velocità di punta di 157 Km/h e un’accelerazione 0-100 Km/h in 7,3 secondi. Su tutti i modelli c’è la trazione anteriore, abbinata a un cambio automatico che rende la guida più fluida e confortevole, soprattutto in città. La vettura dispone di avanzati sistemi di assistenza alla guida, tra cui:

L’auto propone anche il driver-assistance Nissan Propilot, che consente di automatizzare la gestione dei pedali in base al traffico. Sofisticato anche il sistema di infotainment della Nissan Leaf 2019, che prevede un display touchscreen da 8 pollici, compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay, oltre all’app NissanConnect Services per la gestione del veicolo tramite smartphone. Tra le novità più interessanti c’è l’E-Pedal, per frenare e accelerare utilizzando lo stesso pedale, riducendo lo stress durante la conduzione del veicolo.

Autonomia Nissan Leaf 2019

Uno degli aspetti più rilevanti di questa vettura ecologica è ovviamente l’autonomia, infatti con la terza generazione l’auto è in grado di percorrere fino a 270 Km, per quanto riguarda le versioni con batteria da 40 kWh e potenza di 150cv, oppure fino a 385 Km per i modelli con batteria da 62 kWh e potenza di 217cv.

Naturalmente l’autonomia reale della Nissan Leaf è più bassa rispetto a questi valori, ottenuti durante i test eseguiti ad una velocità costante e senza dispositivi accessi, come l’aria condizionata o il navigatore.

Allo stesso modo i dati sono buoni, garantendo un’elevata mobilità in città, specialmente nei tragitti casa-lavoro e nei piccoli spostamenti. Non male anche l’autonomia in autostrada della Nissan Leaf, grazie a delle funzionalità che permettono di ottimizzare i consumi come l’ECO Mode, che limita la potenza erogata dal motore elettrico, oppure il sistema di recupero dell’energia in frenata. Quest’ultimo è un dispositivo chiamato B-Mode, attivabile manualmente attraverso un apposito pulsante situato nella plancia di controllo.

Ricarica Nissan Leaf: quanto costa e come effettuarla

L’autonomia della Nissan Leaf è garantita da un sofisticato sistema di ricarica, che consente di scegliere la modalità più adeguata in base alle proprie esigenze.

L’auto giapponese può essere collegata alla rete elettrica domestica, con un tempo di ricarica di 21 ore per i modelli con batteria da 40 kWh, oppure di 32 ore per le versioni e+. Per velocizzare i tempi basta usare una Wallbox, una stazione di ricarica da installare alla parete del garage o del posto auto, per ridurre le tempistiche rispettivamente a 7 ore e 30 minuti e 11 ore e 30 minuti.

Il metodo più veloce per ripristinare l’autonomia nella Leaf consiste nell’usare i sistemi di ricarica ultraveloce, con potenze di 50 kW, in questo modo si può disporre dell’80% di carica in appena 60 minuti, arrivando a 90 minuti per i modelli con batteria da 62 kWh.

Il costo della ricarica della Nissan Leaf dipende dalla modalità utilizzata. Usando la corrente elettrica di casa, quindi una normale presa domestica, il prezzo medio è in media 0,21 €/kW, dunque per un pieno la spesa totale è di circa 8,4 euro (13 euro per la versione E+).

Collegando la Leaf ad una colonnina di ricarica esterna il costo è più alto, da un minimo di 0,30 €/kW per la modalità lenta (prezzo della ricarica completa 12 e 18,6 euro), mentre usando le stazioni ultraveloci la spesa può arrivare a** 0,50 €/kW** (costo integrale della ricarica 20 e 31 euro). Il risparmio è perciò evidente, inoltre con il computer di bordo è possibile pianificare i tragitti in maniera intelligente, configurando soste programmate presso i punti di ricarica autostradali, per evitare di scendere al di sotto del 20% di autonomia.

Nissan Leaf: prezzi, allestimenti e opzioni disponibili

La gamma della Nissan Leaf 2019 prevede 6 allestimenti differenti, Acenta, Business, N-Connecta e Tekna con batteria da 40 kWh, potenza di 150cv e autonomia fino a 270 Km, oppure le nuove e+ N-Connecta ed e+ Tekna con batteria da 62 kWh, potenza di 217cv e autonomia fino a 385 Km. I prezzi di listino partono da 31 mila euro per il modello base, fino a raggiungere i 42 mila euro per la versione di punta, equipaggiata con sedili in ecopelle, radio DAB e impianto stereo Bose.

In alternativa è possibile optare per il noleggio della Nissan Leaf, una soluzione che permette di pagare un canone mensile tutto compreso, che include la manutenzione, il bollo auto e l’assicurazione del veicolo. Inoltre con il noleggio a lungo termine è possibile aggiornare la macchina, sostituendola al termine del contratto con un modello tecnologicamente più avanzato, senza la necessità di investire migliaia di euro per comprare ogni volta un veicolo elettrico di ultima generazione.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui