eva-al-volante-classic-car

Eva al volante, show delle classiche per il gentil sesso

Tempo di lettura 2 minNews motori
Si è appena conclusa una delle manifestazioni più attese dell’anno, tutta dedicata (e riservata) al gentil sesso
Condividi questo

Si è appena svolta una delle manifestazioni più attese dell’anno, “Eva al Volante”, organizzata dall’AutoMotoClub storico italiano e riservata alle classic car guidate dal gentil sesso. Quest’anno, viste le tragedie della guerra, ogni equipaggio partecipante a Eva al Volante è stato portatore di un messaggio di solidarietà nei confronti delle donne ucraine, applicato sulle vetture e scritto in doppia lingua (italiano e ucraino), così la manifestazione si è trasformata in un lungo corteo di pace.

La madrina di questa edizione è stata Prisca Taruffi che sulle favolose strade toscane tra Firenze e Siena, con il punto di incontro nella caratteristica San Gimignano ha partecipato con una spettacolare Lancia Aurelia B20 GT. Prisca Taruffi è figlia d’arte, papà Piero – indimenticabile recordman, pilota e progettista - le ha trasmesso i geni della velocità e dell’agonismo. A nove anni impara a guidare stando seduta sulle sue ginocchia e a ventidue debutta in corsa sul circuito di casa, Vallelunga. Pilota in pista, nei rally e nei deserti, Prisca Taruffi è una delle donne italiane al volante più talentuose e partecipa per la prima volta ad Eva al Volante come testimonial di una passione mai sopita.

“E’ stato un piacere vivere e condividere l’amore per l’auto storica con tante persone – ha spiegato Taruffi - ma è stata anche l’occasione per accendere i motori pensando alle migliaia di donne ucraine che stanno soffrendo qualcosa di indicibile, insopportabile e ingiusto. Stanno subendo una guerra, stanno abbandonando il loro Paese, i loro mariti e i loro affetti. Abbiamo il dovere di sensibilizzare il mondo intero su questa tragedia, apportando ogni genere di sostegno, morale e materiale”. Al fianco di Prisca Taruffi c’è stato un altro nome noto nel panorama motoristico e sportivo italiano: quello di Giada Michetti, Segretario Nazionale dell’Associazione Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia e in passato ai vertici dell’ormai mitico Motor Show di Bologna.

Il programma di Eva al Volante 2022 ha offerto come sempre un bel mix di piacere “on the road”, di cultura e di benessere. Da San Gimignano gli equipaggi sono partiti alla volta di Siena e Firenze. E per aggiungere un po’ di pepe ai trasferimenti in auto sono state allestite anche alcune prove di precisione cronometrica.

Condividi questo
Pubblicato il 18 marzo 2022
18 marzo 2022
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli auto
Peugeot 3008: sceglierla come auto aziendale16 settembre 2021 - Tempo di lettura 5 minArrowRight
Conducenti
12 regole d’oro per rendere le strade più sicure28 luglio 2020 - Tempo di lettura 2 minArrowRight
Modelli auto
Renault Zoe: allestimenti, autonomia e tempo di ricarica30 gennaio 2020 - Tempo di lettura 4 minArrowRight