Citroën Ami: autonomia, interni e dimensioni

Tempo di lettura 4 minModelli auto
Citroën Ami, l'auto elettrica piccolissima è arrivata in Italia. Curiosità? Si può guidare anche senza patente. Scopri autonomia, interni e dimensioni.
Condividi questo

Citroën Ami, l'elettrica piccolissima è arrivata in Italia

Con la Citroen Ami anche la casa francese entra nel settore della mobilità urbana, proponendo questa minicar a zero emissioni di nuova generazione. Nonostante venga indicata come auto elettrica senza patente, la vettura si può guidare a partire da 14 anni d’età con la patente AM, oppure con quella B per i maggiorenni.

Si tratta di una valida alternativa allo scooter, da usare in modo esclusivo oppure come integrazione ai mezzi pubblici e alle auto per coprire l’ultimo miglio in città. Scopriamo tutte le caratteristiche della Citroen Ami, dalle prestazioni agli interni fino alle soluzioni di mobilità più convenienti per guidare la piccola citycar del marchio d’oltralpe.

Citroen Ami: autonomia, prestazioni e ricarica

La Citroen Ami è una minicar ecologica realizzata per la mobilità sostenibile, infatti è equipaggiata con un motore elettrico da 8 cv (6 kW) supportato da una batteria da 5,5 kWh agli ioni di litio. L’auto è in grado di raggiungere una velocità massima di 45 Km/h, offrendo un’autonomia fino a 75 chilometri secondo quanto dichiarato dalla casa automobilistica.

La vettura viene proposta con il cavo integrato per la ricarica, con il quale collegare il veicolo a una presa elettrica domestica per ottenere una ricarica completa in 3 ore. In alternativa, l’auto è compatibile anche con le wall box, basta acquistare un apposito adattatore, altrimenti si può ricaricare alle colonnine pubbliche per ottimizzare la durata dell’operazione.

Per quanto riguarda gli allestimenti Citroen consente di scegliere tra 6 opzioni diverse di personalizzazione, per definire il colore degli esterni e i dettagli interni. C’è anche la versione con il Box DAT@AMI, una configurazione che consente di avere la connessione dello smartphone tramite Bluetooth per l’utilizzo dell’app My Citroen. 

citroen-ricarica

Dimensioni e design della Citroen Ami

La Citroen Ami è una microcar elettrica progettata appositamente per i piccoli spostamenti in città, un vero e proprio quadriciclo leggero classificato come ciclomotore. Per questo motivo viene segnalata come auto elettrica senza patente per anziani o minorenni, sebbene sia necessario avere la patente B o almeno il patentino AM per condurre questa minicar.

L’unica restrizione per chi non ha compiuto ancora 16 anni d’età è l’obbligo di circolare senza passeggeri, dopodiché è possibile guidare con una persona a bordo sfruttando il sedile accanto al posto del conducente. 

Le dimensioni della Ami sono davvero contenute, infatti la vettura misura 2,40 metri di lunghezza, 1,39 metri di larghezza e 1,52 metri di altezza.

Il design è originale e moderno, con uno stile ricco di personalità e un’estetica particolare, dove si nota subito la similarità tra la zona anteriore e quella posteriore del veicolo. La simmetria è un concept voluto dai progettisti Citroen, con alcuni richiami ispirati direttamente alla storica 2 CV del marchio francese.

Citroen Ami: interni e tecnologie

All’interno la Citroen Ami propone un abitacolo intelligente con uno spazio ottimizzato per garantire la massima accessibilità, nonostante le dimensioni ultra compatte. 

Davanti sono presenti due posti per il guidatore e un passeggero, con tanti centimetri per le gambe e la testa anche per gli adulti, inoltre non manca un piccolo bagagliaio da 64 litri senza portellone con accesso interno. 

La postazione di guida alta agevola la guida in città, con un raggio di sterzata di appena 7,20 metri che assicura un’elevata maneggevolezza. A bordo della Ami sono disponibili tanti vani portaoggetti, tra cui tre grandi tasche nella zona anteriore, mentre nelle portiere sono integrate delle reti per riporre oggetti personali e dispositivi elettronici riducendo l’ingombro.

La plancia della Citroen Ami è essenziale, tuttavia non manca il cruscotto digitale dal quale visualizzare le informazioni principali sulla guida, come l’autonomia residua e la velocità. Non c’è un impianto multimediale di infotainment, al cui posto è presente un supporto dedicato per lo smartphone con porta USB per la ricarica.

citroen-interni

La sicurezza a bordo della Citroen Ami

Trattandosi di una minicar minimalista non sono disponibili tecnologie ADAS per l’assistenza alla guida, né sistemi per la sicurezza attiva e passiva come l’ESP, la frenata automatica di emergenza o gli airbag.

Allo stesso tempo la struttura della Ami è piuttosto stabile, offrendo maggiore protezione rispetto ai ciclomotori e ai quadricicli senza tetto.

Un punto a favore della piccola francese elettrica è l’ampia visibilità, grazie alle grandi vetrate e al tetto in cristallo per usufruire sempre di una visuale ottimale. Ovviamente può essere portata appena in città, un contesto nel quale la microcar di Citroen si distingue per la guidabilità e l’agilità con cui si muove nel traffico e si parcheggia in spazi ridotti.

Citroen Ami: uscita in Italia e soluzioni di mobilità

L’uscita prevista per la Citroen Ami è entro l’estate 2021, con la possibilità di acquistare l’auto online esclusivamente sul sito dell’azienda automotive francese. La casa d’oltralpe offre anche delle alternative tra le opzioni di mobilità disponibili, con servizi più versatili adatti alle esigenze di oggi per gli spostamenti a basso impatto ambientale.

A ogni modo, tra le soluzioni più efficienti e convenienti per la mobilità sostenibile c’è il noleggio a lungo termine di auto elettriche LeasePlan, un servizio integrato con wall box ed Energy key incluse. In questo modo è possibile non solo noleggiare una vettura ecologica, pagando un canone mensile tutto compreso, ma si può ottenere un supporto completo per la guida e la ricarica elettrica.

Nella proposta LeasePlan ci sono non solo microcar e auto elettriche, tra cui un’ampia gamma di veicoli green per neopatentati, ma anche macchine a motore termico ad alta efficienza. Inoltre, è possibile richiedere il monopattino elettrico incluso nel contratto di noleggio, per muoversi in modo ottimale in ogni contesto sia in ambito privato che aziendale.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui

Condividi questo
Pubblicato il 16 aprile 2021

16 aprile 2021
Condividi questo

Articoli correlati

Veicoli commercialiAuto aziendale: bene strumentale, uso personale o promiscuo 03 agosto - Tempo di lettura 4 minArrowRight
Veicoli commercialiNissan e-NV200: autonomia, dimensioni e accessori26 aprile - Tempo di lettura 5 minArrowRight
Veicoli commercialiTrasporti veloci e green, il business viaggia veloce con la Nissan e-NV200 elettrica19 marzo - Tempo di lettura 1 minArrowRight