audi-rs-6-avant-rs-7-sportback

Audi, sempre più sportive: al debutto le nuove RS 6 Avant e RS 7 Sportback

Tempo di lettura 3 minModelli auto
Le nuove Audi RS 6 Avant e RS 7 Sportback rilanciano l’anima sportiva di Audi grazie al nuovo motore V8 4.0 TFSI biturbo: la potenza cresce da 600 a 630 cavalli
Condividi questo

Sono le più potenti e veloci di sempre: le neonate RS 6 Avant e RS 7 Sportback rilanciano l’anima sportiva di Audi grazie al nuovo motore V8 4.0 TFSI biturbo: la potenza cresce da 600 a 630 CV e la coppia massima passa da 800 a 850 Nm. E questo si traduce in prestazioni ancora più estreme con uno 0-100 km/h bruciato in 3,4 secondi: 2 decimi più veloci rispetto alle versioni standard.

I turbocompressori dalla portata maggiorata e l’aumento della pressione di sovralimentazione da 2,4 a 2,6 bar consentono al V8 4.0 TFSI biturbo dedicato ad Audi RS 6 Avant performance e Audi RS 7 Sportback performance di erogare 30 CV e 50 Nm in più rispetto alla configurazione standard. La potenza massima cresce così da 600 a 630 CV e la coppia passa da 800 a 850 Nm. E poi, grazie ai rivestimenti insonorizzanti di spessore ridotto nella zona motore e al retrotreno, Audi RS 6 Avant performance e Audi RS 7 Sportback performance sono caratterizzate da un sound ancora più travolgente e da un alleggerimento di 8 chilogrammi che contribuisce al peso a vuoto di 2.090 chilogrammi per la Avant e 2.065 chilogrammi per la Sportback.

Fra le finezze il cambio automatico tiptronic a otto rapporti, forte d’innesti più rapidi rispetto allo standard grazie all’affinamento del software di gestione, che lavora in abbinamento al citato V8 4.0 TFSI biturbo e alla trazione integrale permanente quattro. In condizioni di marcia ordinarie, il differenziale centrale autobloccante ripartisce la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno. In caso di perdite d’aderenza, la maggior parte della spinta viene trasferita verso l’assale che garantisce una superiore trazione: in funzione delle condizioni di guida, fino a un massimo del 70% all’avantreno e fino all’85% al retrotreno.

Di serie, Audi RS 6 Avant performance e Audi RS 7 Sportback performance sono dotate di cerchi in lega da 21 pollici a 10 razze a stella abbinati a pneumatici 275/35. Per un look ancora più sportivo, oltre ai cerchi in lega da 22 pollici già a listino per Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback, sono disponibili inedite ruote da 22 pollici di derivazione racing: in nero metallizzato tornite a specchio, in grigio opaco, in nero opaco o in oro opaco. Il design a 5 razze a Y, ispirato al motorsport, favorisce il raffreddamento dei freni, mentre la costruzione mediante forgiatura e fresatura garantisce un alleggerimento di 5 chilogrammi per cerchio rispetto alle ruote convenzionali. Disponibili in combinazione obbligatoria con i nuovi cerchi da 22” di derivazione racing, gli pneumatici ad alte prestazioni Continental SportContact 7 nella misura 285/30 garantiscono una riduzione di ben due metri dello spazio d’arresto da 100 km/h.

Tramite il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select, il conducente può modificare il carattere delle vetture. Sono previsti sei programmi: comfort, auto, dynamic, efficiency e le modalità specifiche RS, liberamente configurabili, denominate RS1 ed RS2, attivabili direttamente mediante il tasto “RS MODE” al volante. L’Audi drive select influisce, in modo più marcato rispetto alle varianti standard di Audi RS 6 Avant e Audi RS 7 Sportback, sull’erogazione del motore, la logica di gestione del cambio, la taratura dello sterzo integrale dinamico, l’assetto, il differenziale sportivo e il sound allo scarico. In aggiunta, l’ottimizzazione del software di gestione della centralina motore assicura risposte all’acceleratore ancora più rapide, specie attivando la modalità di marcia dynamic e l’opzione S della trasmissione.

Infine, non manca l’Audi virtual cockpit plus, di serie, adotta un display da 12,3 pollici con risoluzione Full HD. Grazie a degli indicatori specifici, fornisce informazioni anche in merito all’erogazione di potenza e coppia, alla pressione di sovralimentazione, ai valori di accelerazione laterale e ai tempi sul giro. Sfruttando la trasmissione in modalità manuale, un apposito indicatore suggerisce al guidatore il passaggio alla marcia superiore mediante una scala progressiva da verde a giallo sino a rosso lampeggiante in prossimità dell’intervento del limitatore, come nelle competizioni. Il launch control segnala il momento ideale per la partenza con il nuovo simbolo del semaforo.

Condividi questo
Pubblicato il 6 dicembre 2022
Questo articolo è stato utile?

Per saperne di più
6 dicembre 2022
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli auto
Octavia, orgoglio Skoda21 ottobre 2022 - Tempo di lettura 2 minArrowRight
Futuro della mobilità
Le vecchie batterie delle auto elettriche finiscono nei risciò27 giugno 2022 - Tempo di lettura 1 minArrowRight
Futuro della mobilità
Audi: la realtà virtuale entra nell’auto24 marzo 2022 - Tempo di lettura 2 minArrowRight