Guida sulla neve: consigli per chi usa il cambio automatico

26 novembre 2019

Consigli per guidare sulla neve con cambio automatico

Il cambio automatico è senza dubbio un dispositivo pratico e comodo, soprattutto per la guida in città, dove riesce a offrire un comfort elevato e riduce sensibilmente lo stress al volante. Tuttavia, in alcune situazioni può comportare dei problemi, specialmente in condizioni estreme, quando la superficie stradale è ghiacciata o innevata. Per garantire sempre la massima sicurezza è fondamentale capire come guidare sulla neve con il cambio automatico, perciò vediamo alcuni consigli utili.

Attenzione allo stile di guida

Il primo aspetto da considerare quando si guida sulla neve, soprattutto con un’auto dotata del cambio automatico, consiste nell’adeguare lo stile alle condizioni del manto stradale. Innanzitutto, è fondamentale sentire la macchina, spegnendo tutti i dispositivi che possono rappresentare una distrazione, dopodiché è necessario ridurre la velocità e mantenere un’andatura più fluida e meno aggressiva. In questi casi è essenziale agire in anticipo, scalando le marce prima del dovuto per affrontare curve e tratti difficili con il rapporto corretto.

Salite e discese: come affrontarle nel modo giusto

Quando si conduce una vettura con il cambio automatico in discesa o in salita, con una superficie innevata o ghiacciata, l’auto tenderà a slittare se si dà troppo poco gas o se si spinge eccessivamente sull’acceleratore. Ciò è del tutto normale, infatti la macchina perde gran parte del grip a causa del fondo scivoloso, dunque è indispensabile capire la velocità giusta con la quale affrontare questi tratti in pendenza. Ovviamente montare pneumatici invernali o catene da neve aiuta, tuttavia bisogna far sì che l’andatura sia adeguata, affinché l’auto innesti la marcia giusta per superare la salita o la discesa.

Come scalare le marce quando si guida sulla neve

Con il cambio automatico in montagna è fondamentale prestare molta attenzione all’uso delle marce, un aspetto importante per evitare slittamenti e bloccaggi delle ruote indesiderati. Se in salita risulta abbastanza semplice, in quanto basta scalare e aumentare leggermente il numero dei giri, in discesa è necessario evitare di agire sul freno motore. Meglio percorrere il tratto in pendenza con un rapporto corto, aumentando l’efficienza dei freni e riducendo il rischio di perdite di controllo improvvise, condizioni entrambe estremamente pericolose.

Illuminare la strada in maniera appropriata

Spesso un errore piuttosto comune è l’eccessiva illuminazione, un fattore potenzialmente controproducente quando si guida sulla neve. In tali circostanze, infatti, la luce dei fari potrebbe riflettersi sulla superficie innevata o sul ghiaccio, diminuendo la visibilità del conducente. Soprattutto è sconsigliato l’uso dei fendinebbia, che possono sia dare fastidio agli altri utenti della strada, sia provocare riflessi e diminuire le prestazioni del veicolo, senza ottenere nessun beneficio particolare. L’utilizzo dovrebbe essere limitato in presenza di nebbia, con una visibilità ridotta al di sotto dei 50 metri.

Cambio automatico e neve: come parcheggiare l’auto

Se durante la guida con la neve gli aspetti da tenere in conto sono numerosi, anche un semplice e banale parcheggio potrebbe rivelarsi un’operazione complessa, quindi grande attenzione anche in queste fasi. Per evitare slittamenti e sbandate, con cui si potrebbero colpire accidentalmente gli altri veicoli in sosta, è opportuno dare gas lentamente, non sterzare troppo le ruote e calcolare uno spazio extra per una maggiore sicurezza. Infine, bisogna posizionare la leva del cambio sulla posizione P (Parking) e tirare il freno a mano.

Guidare sulla neve: meglio il cambio automatico o manuale

Una superficie innevata rappresenta sempre una sfida, soprattutto per i guidatori che non sono abituati a queste condizioni, a prescindere dalla presenza del cambio automatico o manuale. Per questo motivo bisogna rimanere concentrati, evitare distrazioni, ridurre la velocità e usare le marce nel modo giusto, adottando rapporti adeguati né troppo alti né eccessivamente ridotti. Allo stesso tempo non vanno effettuate manovre brusche, ed in caso di slittamenti, bisogna diminuire progressivamente la velocità aspettando che il grip aumenti, per azionare il freno o realizzare la sterzata.

Con il cambio manuale è possibile gestire in maniera più controllata le marce, dunque un guidatore esperto riuscirà a mantenere la situazione in sicurezza con più facilità. La guida sulla neve con il cambio automatico è più facile e intuitiva, in quanto il lavoro da svolgere sulla leva è minore, perciò questo dispositivo consente anche a una persona meno esperta di ottenere un controllo adeguato senza troppi sforzi.

Ad ogni modo è sempre il conducente a fare la differenza, perciò in tali condizioni è fondamentale usare gomme invernali di buona qualità, o catene da neve, adottare uno stile di guida prudente e mantenere sempre la calma, specialmente qualora si dovesse perdere momentaneamente il controllo della vettura. Per affrontare al meglio tali circostanze è utile iscriversi a un corso di guida sicura, dove è possibile cimentarsi con superfici bagnate e ghiacciate, spingendo l’auto al limite in sicurezza e capire come gestire situazioni di emergenza.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui