Cambio gomme estive 2020: date e sanzioni

25 febbraio 2020

Guida al cambio gomme da invernali a estive

Dal 15 novembre 2019 è in vigore l’obbligo degli pneumatici invernali, come previsto dal Nuovo Codice della Strada, tuttavia si sta avvicinando il momento di effettuare l’operazione inversa, ovvero il cambio gomme da invernali a estive.

Dal 15 aprile si potranno togliere gli pneumatici da neve, salvo eccezioni previste in alcune regioni. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul cambio gomme estive 2020.

Gomme estive 2020: quando bisogna montarle?

Secondo quando indicato dal Codice della Strada, dal 15 novembre al 15 aprile è obbligatorio essere in regola con le condizioni stagionali, montando pneumatici invernali oppure circolando con le catene da neve a bordo. Si tratta di una misura di sicurezza, per garantire l’incolumità di tutti gli utenti durante i mesi più freddi, quando il clima avverso e le temperature basse rendono il fondo stradale particolarmente pericoloso.

Ufficialmente, la data del cambio gomme estive è il 15 aprile 2020, allo stesso tempo alcune regioni potranno posticipare l’appuntamento fino al 15 maggio.

L’estensione è dovuta ad alcune condizioni climatiche estremamente rigide, tipiche di zone montane e territori in cui l’inverno si protrae più a lungo. Fanno eccezione gli autoveicoli che montano gomme 4 stagioni, omologate per l’utilizzo nei mesi invernali come certificato dalla sigla M+S.

Cambio gomme estive: le sanzioni previste dal CdS

In base alla data segnalata da ogni regione, entro il 15 maggio 2020 tutti gli automobilisti che hanno montato sui loro veicoli gli pneumatici invernali devono provvedere alla loro sostituzione. Le sanzioni per chi non rispetta il cambio delle gomme da invernali a estive, come indicato dal Codice della Strada, sono un’ammenda di importo compreso da 422 a 1.682 euro.

Durante il mese di tolleranza, quindi dal 15 aprile al 15 maggio 2020, non saranno rilasciate multe in caso di circolazione con gli pneumatici da neve.

L’unica eccezione riguarda alcuni tipi particolari di gomme invernali, con un codice di velocità pari o superiore a quello dei modelli estivi.

In questo caso è possibile evitare l’obbligo della sostituzione obbligatoria, nonostante come vedremo tale situazione può comportare una serie di svantaggi e pericoli.

Caratteristiche principali degli pneumatici estivi

Le gomme estive per l’auto sono degli pneumatici termici, progettati appositamente per offrire prestazioni elevate durante i mesi più caldi.

Questi modelli raggiungono la massima efficienza con temperature al di sopra degli 8/10°C, a seconda del tipo, perciò sono adatti per affrontare tutta la bella stagione. Tra le caratteristiche principali c’è una mescola dura, per migliorare l’aderenza sull’asciutto e alle alte temperature.

Il disegno del battistrada è realizzato per diminuire il fenomeno dell’aquaplaning, con scanalature che possono essere trasversali o longitudinali in base al modello e alla marca. I tasselli invece sono meno profondi e marcati rispetto a quelli degli pneumatici invernali, poiché non devono venire a contatto con superfici innevate o ghiacciate, ma garantire un grip adeguato sia sull’asciutto che sul bagnato.

I vantaggi delle gomme estive: pro e contro

Negli ultimi anni sempre più automobilisti scelgono di alternare le gomme estive con quelle invernali, una soluzione efficiente che offre diversi vantaggi.

Gli pneumatici estivi, infatti, nella bella stagione consentono di migliorare il comfort di guida, riducendo la rumorosità e le vibrazioni. Inoltre, si possono ottimizzare i consumi di carburante, allungare la vita utile delle gomme limitando l’usura e aumentare la sicurezza stradale.

Pneumatici invernali: perché conviene toglierli in estate?

Se lo pneumatico invernale non è in regola con quanto riportato dal libretto di circolazione dell’auto, in questo caso è obbligatorio sostituirlo, altrimenti si rischia di incappare nelle sanzioni previste dal Codice della Strada. In alternativa, qualora la gomma da neve presenti codici di velocità idonei, è possibile circolare senza ricevere una multa. A parte la normativa di legge, usare gli pneumatici invernali in estate presenta una serie di controindicazioni.

Ad esempio, durante i mesi caldi, le gomme invernali assicurano uno spazio di frenata peggiore, con una distanza che può essere fino a 4/5 metri più lunga considerando un arresto di emergenza da una velocità di 80 Km/h.

Le differenze sono ancora più evidenti quando le velocità salgono, inoltre gli pneumatici da neve in estate hanno meno aderenza, incidono di più sui consumi e durano di meno quando vengono adoperati in estate. Sebbene il Codice della Strada permetta delle eccezioni, è consigliabile effettuare sempre il cambio gomme stagionale.

Con il noleggio auto di LeasePlan il cambio gomme può essere compreso

Una soluzione efficace per semplificare l’alternanza stagionale delle gomme dell’auto è il noleggio a lungo termine LeasePlan, un servizio rivolto agli utenti privati, alle aziende e ai liberi professionisti. Con il noleggio LeasePlan è possibile usufruire del cambio degli pneumatici estivi, contattando il servizio clienti per programmare la sostituzione presso una delle officine convenzionate.

Il servizio viene gestito interamente da LeasePlan, quindi non bisogna preoccuparsi di nulla, basta pianificare l’intervento in anticipo per evitare picchi delle richieste dell’ultima ora. Il noleggio auto a lungo termine è senza dubbio l’opzione giusta, per guidare senza pensieri e delegare la manutenzione del veicolo a LeasePlan, viaggiando in maniera sicura in ogni periodo dell’anno.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui