auto-ecologiche

Auto ecologiche per la flotta: come scegliere

Tempo di lettura 6 minFuturo della mobilità
Per adeguarsi ai nuovi target di sostenibilità è necessario costruire una flotta green, scegliendo le auto ecologiche aziendali giuste.
Condividi questo

Come scegliere le auto più ecologiche per la flotta

Come funziona la mobilità sostenibile per flotte e auto aziendali

Per raggiungere gli obiettivi UE di riduzione delle emissioni anche le flotte aziendali devono iniziare a includere veicoli ibridi ed elettrici. Ecco come scegliere le auto ecologiche per una flotta green e quali sono le migliori soluzioni di mobilità sostenibile.

Perché passare alle auto ecologiche per i veicoli e le flotte aziendali?

La direzione intrapresa da quasi tutti i Paesi del mondo riguardo l’inquinamento ambientale e atmosferico è chiara e insindacabile: ridurre le emissioni nocive in qualsiasi settore nel più breve tempo possibile. I gas serra sono i principali responsabili del surriscaldamento globale, inoltre mettono a rischio la salute dei cittadini compromettendo la qualità dell’aria, soprattutto nelle grandi città.

Ed è proprio nelle metropoli che si stanno adottando delle norme sempre più severe per arginare l’inquinamento, in particolare promuovendo nuove soluzioni di mobilità sostenibile. La maggior parte delle città in Italia e in Europa sta infatti introducendo misure restrittive per la circolazione dei veicoli diesel, considerati ormai i principali responsabili delle emissioni di gas a effetto serra.

Per questo motivo, è importante iniziare a prendere in considerazione la scelta di un veicolo ecologico per la propria auto o flotta aziendale, cercando di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Se da un lato le case automobilistiche stanno ampliando l’offerta di macchine elettriche e ibride, bisogna analizzare bene queste opzioni per capire esattamente quale sia la scelta giusta ed economicamente sostenibile.

Auto elettriche aziendali: come capire il momento giusto per cambiare?

Uno dei fattori più importanti nella scelta dei veicoli per le flotte aziendali è sempre stato il rapporto costi-benefici, ovvero l’incidenza della spesa da sostenere per l’auto aziendale in relazione al ritorno che quest’ultima poteva garantire in termini di prestazioni, agevolazioni fiscali, consumi, sicurezza e prestigio. 

Per tali ragioni le auto diesel hanno rappresentato spesso la scelta perfetta per le auto aziendali negli ultimi anni, poiché offrono un elevato rapporto costi-benefici. Ultimamente, però, questa tendenza ha lentamente cambiato direzione, soprattutto a causa degli studi scientifici sulle emissioni dei veicoli diesel, della diminuzione dei costi dei veicoli elettrici e ibridi e delle nuove politiche ambientali europee per una mobilità sostenibile ed ecologica.

Oggi è dunque necessario prendere in considerazione la possibilità di un passaggio verso altre tipologie di auto aziendali, valutando i benefici offerti dai veicoli ibridi ed elettrici a basse e zero emissioni. Per farlo ogni azienda e attività imprenditoriale deve capire il momento esatto in cui conviene effettuare tale cambiamento, partendo dall’analisi dei veicoli della propria flotta e tenendo conto di alcuni fattori principali:

  • il profilo dei conducenti;
  • il tipo di alimentazione dei veicoli;
  • il chilometraggio medio annuo;
  • lo stato dei rinnovi dei contratti;
  • l’età media delle vetture.

    Inoltre, è fondamentale considerare le restrizioni presenti in molti centri urbani per i veicoli endotermici, limitazioni che possono rendere difficile la gestione delle attività aziendali. D’altronde, la proposta della Commissione Europea è lo stop alla vendita di auto benzina e diesel entro il 2035, una misura condivisa anche dall’Italia che rende necessario accelerare la transizione verso la mobilità aziendale green.

    Le società di noleggio a lungo termine stanno puntando sempre di più sulla mobilità sostenibile, mettendo a disposizione del mondo aziendale soluzioni dedicate e un supporto completo per la riduzione delle emissioni legate al trasporto. Si tratta innanzitutto della proposta di un’ampia gamma di auto ecologiche per aziende e professionisti, oltre alla consulenza per la valutazione e l’individuazione dei modelli di eMobility più adatti alla propria realtà aziendale.

    Il noleggio di auto elettriche e ibride a lungo termine, infatti, garantisce numerosi benefici:

  • costi fissi e certi per le spese di mobilità;

  • canone e contratto personalizzati;
  • supporto per la ricarica delle auto elettriche e ibride plug-in;
  • soluzioni integrate per le flotte elettriche;
  • strumenti innovativi per la mobilità urbana;
  • servizi dedicati di telematica e sicurezza;
  • assistenza su misura per la gestione della flotta.

    Noi di LeasePlan mettiamo a disposizione soluzioni personalizzate per la mobilità elettrica integrata, con servizi che offrono importanti vantaggi per il proprio business. Proponiamo anche un supporto completo e su misura per le flotte aziendali, per facilitare il passaggio alla mobilità ecologica attraverso strumenti e servizi di noleggio studiati in base alle esigenze di ogni organizzazione.

Quale auto aziendale ecologica scegliere per il proprio business?

La scelta dell’auto aziendale è senz’altro una decisione difficile, in quanto è necessario trovare il giusto compromesso tra costi, efficienza e sicurezza. Per ridurre l’impatto ambientale le soluzioni migliori sono le auto ibride e i veicoli elettrici, tenendo conto delle necessità del proprio business e della destinazione d’uso della vettura.

  • Auto elettriche aziendali: questi modelli consentono di azzerare le emissioni di CO2 prodotte dagli spostamenti aziendali, inoltre permettono di accedere alle ZTL, parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu e usufruire dell’esenzione dal bollo per 5 anni. Richiedono il supporto per la ricarica in azienda, rivelandosi adatte soprattutto per la mobilità urbana ed extraurbana di media percorrenza.
  • Auto ibride plug-in aziendali: le ibride ricaricabili offrono i vantaggi dell’elettrico senza il problema dell’autonomia, per circolare in città a zero emissioni e beneficiare dell’efficienza del motore endotermico in autostrada. Garantiscono emissioni e consumi davvero contenuti, per una soluzione versatile adatta ad ogni esigenza.
  • Auto full hybrid aziendali: queste automobili offrono una buona riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2 rispetto alle auto endotermiche, senza la necessità di ricaricare esternamente la batteria. Sono indicate per chi utilizza l’auto aziendale quasi sempre sulle strade extraurbane, realizzando appena brevi tratti in città.
  • Auto mild hybrid aziendali: l’ibrido leggero fornisce leggeri benefici in termini di consumi ed emissioni, ad ogni modo permette di diminuire l’impronta di carbonio. Questi veicoli sono adatti alle lunghe percorrenze in autostrada, tuttavia per spostarsi in città senza inquinare è possibile integrare queste vetture con soluzioni micromobilità integrata, ad esempio noleggiando l’auto insieme a un monopattino o una bici elettrica.

Flotta aziendale elettrica: i migliori modelli da noleggiare

Per usufruire dei vantaggi di una flotta green è necessario scegliere le auto ecologiche aziendali giuste. Oggi sul mercato si possono trovare modelli per ogni esigenza aziendale, dalle citycar per la mobilità urbana sostenibile ai SUV elettrici, oltre alle berline green e alle auto di rappresentanza a basse e zero emissioni.

Renault Clio ibrida

Arrivata alla quinta generazione, la Renault Clio E-Tech Hybrid è un’auto full hybrid, una berlina compatta lunga poco più di 4 metri. Il powertrain ibrido assicura emissioni di CO2 di 99 g/Km e un consumo medio di 4,4 l/100 Km, mentre all’interno presenta finiture curate, un moderno sistema di infotainment e tutti i principali dispositivi ADAS per l’assistenza alla guida.

Toyota C-HR Hybrid

A metà strada tra un crossover e un SUV, la Toyota C-HR è una vettura full hybrid ricca di personalità, spaziosa e facile da guidare in città e nel contesto extraurbano. Il punto di forza sono le ottime motorizzazioni ibride, in grado di offrire un ottimo rapporto tra consumi, emissioni e prestazioni, per ridurre l’impatto ambientale senza rinunciare a un’auto grintosa e piacevole da guidare.

Renault Twingo elettrica

Una citycar 100% elettrica perfetta per la mobilità urbana è la Renault Twingo, un’auto davvero agile nel traffico e semplice da parcheggiare grazie a una lunghezza di appena 3,61 metri. La Twingo E-Tech propone fino a 270 Km di autonomia in città, il supporto per la ricarica veloce in corrente alternata a 22 kW tramite wall box o colonnina, oltre al nuovo impianto multimediale con schermo touchscreen da 7 pollici.

Volkswagen ID.3

Un’auto elettrica aziendale da considerare è senza dubbio la Volkswagen ID.3, la nuova berlina media a 5 porte della casa tedesca. È possibile scegliere tra una batteria da 45, 58 o 77 kWh, con autonomia fino a 425 Km. L’auto mette a disposizione un’ampia abitabilità interna, una guida confortevole e silenziosa, con tanta tecnologia a bordo dall’Head-up display con realtà aumentata all’assistente vocale integrato.

Audi Q4 e-tron

Per la flotta elettrica aziendale un modello perfetto come auto di rappresentanza ecologica è l’Audi Q4 e-tron, un SUV di dimensioni medio/grandi elegante e performante. I nuovi powertrain elettrici forniscono una potenza fino a 220 cv, con autonomia massima di 520 Km e un’accelerazione da 0 a 100 Km/h in appena 6,2 secondi, con interni accoglienti e tecnologici oltre a innovativi sistemi ADAS per la sicurezza.

Condividi questo
Pubblicato il 4 marzo 2022

Per saperne di più
4 marzo 2022
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli auto
La Flying Spur Hybrid, la Bentley più green mai prodotta10 maggio - Tempo di lettura 2 minArrowRight
Modelli auto
Hyundai Ioniq 5: autonomia, dimensioni e interni18 marzo - Tempo di lettura 7 minArrowRight
Modelli auto
Nuova Jeep Grand Cherokee, si cambia tutto12 ottobre 2021 - Tempo di lettura 3 minArrowRight