Costo manutenzione auto: la spesa annuale in Italia

Tempo di lettura 6 minConducenti
Ecco quali sono i costi annuali di manutenzione per chi compra un'auto oggi.
Share this

Quanto costa mantenere un'auto in Italia?

Prima di acquistare una macchina nuova è essenziale analizzare con attenzione la convenienza di questa scelta, non solo considerando il costo del veicolo ma anche le spese per la manutenzione dell’auto. Una corretta valutazione consente di prendere una decisione consapevole, per capire se si tratta dell’opzione giusta oppure se esistono alternative più convenienti come il noleggio.

Determinare quanto costa mantenere un’auto in Italia non è semplice, ad ogni modo è possibile tenere conto di alcune spese indicative in base alle principali voci come la revisione, l’assicurazione e la manutenzione ordinaria. Vediamo se conviene davvero comprare una vettura nuova oggi, analizzando i costi annuali per chi possiede un autoveicolo. 

Quali sono i costi da considerare per un’auto nuova

Le spese più importanti per il mantenimento di una macchina sono legate a quattro voci di spesa principali:

  • assicurazione;
  • bollo auto;
  • manutenzione;
  • rifornimento o ricarica.

Questi servizi sono obbligatori e indispensabili, infatti sebbene sia possibile cercare di risparmiare non è possibile circolare senza RC Auto o il bollo, inoltre bisogna sottoporre il veicolo alla revisione periodica, come previsto dalle norme di legge. Lo stesso vale per la manutenzione ordinaria e i tagliandi, soprattutto se non si vuole ridurre la vita utile del veicolo e perdere la garanzia ufficiale della casa.

Il costo dell’assicurazione auto in Italia Una delle spese principali da considerare prima dell’acquisto di una vettura nuova è la polizza RCA: una copertura obbligatoria alla quale di solito si aggiunge almeno l’assicurazione contro il furto e l’incendio. La sola polizza RC Auto ha un costo medio di 404 euro, secondo gli ultimi dati forniti dall’IVASS, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni.

Ovviamente il costo dipende da una serie di aspetti, tra cui la regione di residenza, la classe di merito e il valore del veicolo da assicurare. Anche l’esperienza di guida incide nell’importo della polizza, con coperture in genere più care per i neopatentati.

La spesa media per il bollo auto Un’altra voce di spesa da analizzare quando si compra una vettura è il bollo auto, il cui importo è legato alla potenza del veicolo espressa in kilowatt e alla classe ambientale di omologazione della macchina. Usando come esempio l’Audi A3 Sportback 30 TFSI, dotata di un motore da 81 kW e classificata Euro 6D, il prezzo può andare da un minimo di 209 euro fino a un massimo di 313 euro.

Dopodiché, per le vetture con potenza superiore ai 100 kW è previsto il soprapprezzo, al pari dei veicoli più inquinanti con una classe inferiore ad Euro 4. Al contrario, per le macchine elettriche e ibride sono previste delle agevolazioni sul bollo in molte regioni, con l’esenzione da 3 a 5 anni, nonostante il prezzo d’acquisto di questi mezzi sia più elevato rispetto a quello di un’auto endotermica. 

I costi per le revisioni obbligatorie dell’auto Tra gli interventi obbligatori per la manutenzione del veicolo c’è la revisione dell’auto, che, come indicato dalle normative di legge deve essere effettuata dopo 4 anni dalla data di immatricolazione e successivamente ogni 2 anni. Il prezzo della revisione è di 45 euro presso la Motorizzazione Civile, oppure di 66,80 euro nelle officine autorizzate.

La spesa media per la manutenzione ordinaria della macchina Ogni auto nuova prevede dei controlli periodici da effettuare in genere ogni anno. Questi interventi permettono di usufruire della garanzia ufficiale della casa e dunque devono essere realizzati. Il costo dei tagliandi dipende dal tipo di auto, con un prezzo che può andare da 200 euro per le citycar fino a 4-500 euro per le berline Mercedes o Audi.

In più è necessario tenere conto del cambio degli pneumatici, una sostituzione che in base ai chilometri percorsi e al tipo di guida deve essere effettuata di solito ogni 1-2 anni. Anche ipotizzando un treno di gomme molto economiche, è difficile spendere meno di 200-250 euro per l’acquisto e il montaggio degli pneumatici nuovi. 

Qual è il costo medio annuale per la manutenzione di un’auto?

Considerando appena le spese fisse, il costo medio annuale per la manutenzione di un’auto si aggira intorno ai 1000 euro, escludendo le spese per il rifornimento o la ricarica e l’acquisto della vettura. Inoltre, non sono conteggiati costi extra sostenuti per il soccorso stradale, la manutenzione ordinaria e straordinaria.

Con il passare degli anni, infatti, è necessario realizzare alcuni interventi indispensabili, sostituendo una serie di componenti in base alle indicazioni del libretto. 

Se il semplice cambio dell’olio motore può richiedere una spesa di 100-150 euro, altre operazioni programmate possono essere senza dubbio più onerose, come il cambio delle pasticche dei freni che richiede circa 120-150 euro per un’utilitaria.

Inoltre, prima o poi bisogna realizzare alcuni interventi più invasivi, come la sostituzione della frizione, con un costo medio intorno ai 500 euro per una berlina di medie dimensioni.  A tutto ciò è necessario aggiungere le spese per i lavori di manutenzione straordinaria, oltre all’aumento della frequenza degli interventi e all’incremento dei costi con il trascorrere del tempo.

I costi dell’acquisto e del noleggio: un esempio concreto

Per capire se conviene l’acquisto o il noleggio di un’auto, considerando appena i costi di manutenzione, vediamo un esempio concreto per verificare le spese con entrambe le soluzioni. Immaginiamo di voler comprare una macchina economica come la Nissan Micra 5 porte da 92 cv, con propulsore a benzina e allestimento Acenta.

In media si può trovare nel noleggio a lungo termine ad un prezzo di circa 325 euro al mese IVA inclusa, con anticipo di 2 mila euro e 48 mesi di durata. Sommando il canone e l’anticipo si ottengono 366 euro mensili, il costo totale da sostenere, in quanto nel contratto sono incluse la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’assicurazione RCA, il soccorso stradale e l’immatricolazione.

Il prezzo d’acquisto della Nissan Micra IG-T 92 Acenta è di 17.415 euro, quindi dividendolo per 48 mesi si arriva a 362 euro. A questo valore bisogna aggiungere i costi di mantenimento, i quali, come abbiamo calcolato in precedenza, sono in media sui mille euro l’anno, per un totale di 445 euro al mese.

Ovviamente un’auto di proprietà può essere rivenduta dopo 4 anni ma bisogna tenere conto della svalutazione e dei costi di compravendita. Inoltre, nel conteggio delle spese mensili non sono presenti eventuali imprevisti e i costi della manutenzione straordinaria, i quali possono far aumentare in modo significativo le spese per un’auto con più di 4 anni. 

Acquisto o noleggio: quale soluzione conviene di più?

La scelta tra acquisto e noleggio rimane una decisione del tutto individuale, infatti ognuno deve valutare le due opzioni e scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Per una persona che vuole tenere a lungo la macchina comprare una vettura nuova potrebbe essere un’opzione adeguata, tuttavia è innegabile come in molti casi il noleggio a lungo termine rappresenta un’alternativa più conveniente.

Oltre a costi sempre più competitivi, il noleggio permette di evitare brutte sorprese grazie a un canone tutto incluso che non cambia durante tutta la durata del contratto. In più è possibile cambiare spesso l’auto senza pagare costi aggiuntivi, per guidare una macchina sempre nuova e aggiornata più sicura ed efficiente. 

Oltre alla valutazione economica, infatti, è indispensabile prendere in considerazione tutti gli altri aspetti, come la comodità di delegare la manutenzione del veicolo e preoccuparsi appena della guida. Il vantaggio è ancora più alto per le vetture ecologiche elettriche o ibride, oppure per quelle di valore elevato in cui i costi di manutenzione incidono in maniera considerevole sulle spese per il mantenimento dell’auto.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui

Share this
Pubblicato il 17 maggio 2021

Per saperne di più
17 maggio 2021
Share this