noleggio-auto-disabili

Noleggio a lungo termine disabili e legge 104

Tempo di lettura 5 minConducenti
La legge 104 offre delle agevolazioni fiscali per i veicoli adibiti al trasporto delle persone disabili, ma non si applicano al noleggio.
Condividi questo

Come funziona il noleggio auto per disabili

È possibile usufruire delle agevolazioni della legge 104 con il noleggio?

La legge 104 prevede una serie di agevolazioni per le persone disabili, tra cui dei benefici fiscali per i veicoli utilizzati per le esigenze di mobilità. Scopriamo se è possibile usufruirne anche con il noleggio a lungo termine e se esistono soluzioni dedicate di noleggio auto per disabili.

Cosa prevede la legge 104 per i veicoli delle persone disabili

Nel 1992 è stata introdotta in Italia la legge 104, un riferimento legislativo valido ancora oggi per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate. Si tratta di una normativa a favore delle persone disabili e dei loro familiari, il cui obiettivo è fornire un sostegno adeguato a favorire una maggiore autonomia e integrazione nella società delle persone con stato di handicap.

La legge 104/1992 riconosce questo status attraverso l’accertamento dell’handicap, una valutazione realizzata da una commissione medica dell’ASL previa presentazione della domanda all’INPS. Hanno diritto alla 104 le persone con una minorazione fisica, psichica o sensoriale, progressiva o stabilizzata, che comporta uno svantaggio sociale o una situazione di emarginazione.

Tra i vari diritti riconosciuti e tutelati dalla legge 104 ci sono una serie di agevolazioni fiscali a favore dei disabili, tra cui l’IVA agevolata al 4% per l’acquisto dell’auto. Questo beneficio si applica anche ai contratti di leasing, sui quali è possibile usufruire dell’IVA ridotta al 4%, tuttavia bisogna inserire delle apposite norme contrattuali.

In particolare, per beneficiare dell’agevolazione IVA sul leasing il trasferimento del veicolo deve essere vincolato alla persona disabile, o ai familiari che se ne occupano, una volta che avviene il riscatto. Il beneficiario dell’aliquota IVA al 4%, quindi deve essere anche il proprietario dell’auto o il suo tutore, i quali devono comparire come comproprietari del veicolo durante la validità del contratto di leasing.

La legge 104 e il noleggio a lungo termine

Il noleggio a lungo termine è una formula di mobilità particolarmente apprezzata al giorno d’oggi, in quanto consente di usufruire di un canone tutto compreso che include diversi servizi, come la manutenzione, l’assicurazione e l’assistenza stradale. In questo modo non bisogna preoccuparsi di nulla, basta scegliere la durata del contratto da 36 a 48 mesi e il chilometraggio incluso.

Si può anche decidere se versare un anticipo iniziale o meno, utile per ridurre l’importo del canone mensile, con un’ampia gamma di auto elettriche, ibride e termiche a disposizione. Al termine del contratto è possibile scegliere liberamente cosa fare: restituire l’auto noleggiata, rinnovare il servizio con un nuovo contratto o noleggiare un altro veicolo.

A differenza del leasing, con il noleggio non si diventa mai proprietari dell’auto, quindi il titolare del veicolo rimane sempre la società di autonoleggio. Per questo motivo, con il noleggio a lungo termine non è possibile usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla legge 104 per le persone disabili, in quanto non si applicano ai contratti di noleggio della vettura.

Nel libretto di circolazione dell’auto noleggiata a lungo termine (oggi sostituito con il Documento Unico di circolazione e di proprietà), infatti, il cliente non compare come comproprietario come avviene con il leasing. Purtroppo, quindi, l’attuale normativa italiana è carente in materia, poiché non prevede benefici fiscali per le persone disabili che potrebbero optare per questa formula conveniente e versatile.

Conviene il noleggio dell’auto per i disabili?

Nonostante con il noleggio a lungo termine non sia possibile ottenere l’aliquota agevolata al 4%, rimane una soluzione da considerare anche per la mobilità delle persone disabili. Infatti, è sempre possibile personalizzare il veicolo da noleggiare, ad esempio richiedendo allestimenti particolari per adeguare la vettura alle proprie esigenze, oppure optional che facilitano gli spostamenti in auto dei disabili.

Inoltre, è possibile scegliere la macchina da noleggiare tra un’ampia gamma di modelli, dalle monovolume più spaziose e confortevoli ai SUV elettrici e ibridi per la mobilità sostenibile. In alcuni casi sono disponibili anche minivan, con la possibilità di richiedere allestimenti che aumentano l’accessibilità interna per le persone disabili e facilitano la quotidianità dei familiari o dei caregiver.

Uno dei vantaggi del noleggio a lungo termine è anche la possibilità di avere a disposizione un’auto sempre nuova e tecnologicamente aggiornata, dotata dei migliori dispositivi ADAS di assistenza alla guida per la prevenzione degli incidenti e il supporto del guidatore. In più non bisogna fare un investimento elevato per l’acquisto dell’automobile, beneficiando di maggiore flessibilità tenendo conto della difficoltà di rivendere un veicolo personalizzato per i disabili.

Con il noleggio non è necessario occuparsi della gestione del veicolo, lasciando che sia la società di autonoleggio a gestire tutti gli adempimenti burocratici e sostenere i costi della manutenzione della vettura.

Le caratteristiche delle auto da noleggiare per i disabili

Naturalmente, chi desidera optare per il noleggio a lungo termine dell’auto per un disabile deve verificare la disponibilità di alcuni allestimenti essenziali. Si tratta ad esempio della pedana sollevatrice, un dispositivo fondamentale per agevolare l’accesso alla vettura da parte di una persona che utilizza la sedia a rotelle, in quanto consente un ingresso sicuro e comodo all’interno dell’abitacolo.

Bisogna anche verificare che il veicolo abbia le dimensioni adatte alle necessità di una persona disabile, con un ampio pianale di carico e un grande portellone posteriore. Un accessorio utile è il portellone laterale scorrevole, disponibile ad esempio sul nuovo Fiat E-Doblò, la versione elettrica della monovolume del marchio torinese con autonomia fino a 285 Km.

Lo stesso vale per i sedili rotanti, utilissimi per configurare l’abitacolo in base alle proprie necessità e, all’occorrenza, creare più spazio per facilitare l’ingresso o aumentare la comodità interna. Accessori altrettanto validi sono le barre portapacchi sul tetto, per recuperare all’esterno una parte dello spazio di carico perso all’interno del veicolo, lasciando l’abitacolo più sgombro e confortevole.

Tra i modelli di auto più adatti per un disabile che si possono noleggiare ci sono il Fiat E-Doblò grazie al suo grande portellone posteriore e alle portiere laterali scorrevoli, la Citroën Berlingo che può essere dotata di una rampa di accesso, oppure la Renault Kangoo proposta anche con delle configurazione dedicate per le persone disabili. La soluzione migliore in questi casi è contattare la società di noleggio, per conoscere insieme a un consulente tutte le possibilità disponibili e valutare l’opzione più adatta alle proprie necessità.

Condividi questo
Pubblicato il 30 marzo 2023
Questo articolo è stato utile?

Per saperne di più
30 marzo 2023
Condividi questo

Articoli correlati

Modelli auto
Noleggio auto a lungo termine da 100 euro al mese21 aprile - Tempo di lettura 4 minArrowRight
Modelli auto
Migliori berline 2023: modelli da valutare21 febbraio - Tempo di lettura 4 minArrowRight
Modelli auto
Toyota Mirai: autonomia, interni e scheda tecnica31 maggio 2021 - Tempo di lettura 4 minArrowRight