Furto Auto: che succede se l'auto è a noleggio lungo termine

Tempo di lettura 4 minConducenti
L'auto è a noleggio lungo termine ma cosa succede in caso di furto. Chi ne risponde? Ci sono pratiche burocratiche da seguire. Tutti i dettagli sul blog di LeasePlan.
Share this

Furto dell'auto a noleggio a lungo termine, ora che si fa?

Tra i vantaggi del noleggio a lungo termine c’è la delega della gestione del veicolo, per guidare sereni senza preoccuparsi di nulla. Tuttavia, possono succedere degli eventi imprevisti, situazioni per le quali bisogna sapere come procedere nel modo giusto per evitare brutte sorprese.

Ad esempio, è importante sapere cosa fare in caso di furto dell’auto a noleggio lungo termine, per muoversi rapidamente e seguire la procedura prevista in queste evenienze.

Cosa fare in caso di furto dell’auto a noleggio

Il primo passo dopo il furto dell’auto a noleggio consiste nello sporgere denuncia alle autorità competenti e informare rapidamente la società di autonoleggio. È importante farsi rilasciare due copie della denuncia da inviare quanto prima alla società di noleggio e alla compagnia assicurativa, laddove previsto. 

Oggi queste operazioni sono abbastanza semplici e smart, infatti molte aziende consentono di gestire la comunicazione online.

In particolare, per interagire con la compagnia di noleggio è possibile contattare il servizio clienti. Ad esempio, i clienti LeasePlan possono seguire la procedura prevista per furto, contattando l’assistenza tramite l’app LeasePlan, compilando il form online oppure chiamando il numero verde 800 146 146

A questo punto, se il contratto di noleggio lo prevede, è possibile ricevere subito l’auto in sostituzione del mezzo rubato, per garantire la mobilità minimizzando i disagi. Altrimenti è necessario attendere un periodo di non oltre 30 giorni, per vedere se la vettura viene ritrovata e può essere riparata, oppure se è necessario cambiarla con un altro modello.

La franchigia per furto dell’auto a noleggio

Il furto dell’auto a noleggio a lungo termine può essere coperto dalla polizza assicurativa, infatti in Europa le compagnie propongono di base un’assicurazione RCA obbligatoria e delle coperture addizionali contro il furto del veicolo e i danneggiamenti subiti con la limitazione della responsabilità.

In caso di furto non bisogna pagare di tasca propria, infatti dopo l’attestazione dell’evento sarà la compagnia assicurativa a rimborsare la società di noleggio, la quale provvederà a mettere a disposizione del cliente una vettura equivalente a quella rubata. 

Ovviamente la polizza comprende una franchigia per il furto per l’auto a noleggio, un importo minimo previsto in queste situazioni. In questo modo non si rischia di dover risarcire l’intero valore del veicolo rubato, ma soltanto una piccola penale commisurata in base al tipo di auto.

In alcuni casi, il valore della franchigia viene congelato sulla carta di credito al momento della sottoscrizione del contratto, una forma di tutela per le società di noleggio per proteggersi contro eventuali sottrazioni della vettura e in caso di responsabilità del conducente, tuttavia questi valori vengono definiti e riportati all’interno del contratto di noleggio.

Assicurazione auto a noleggio: come funziona

Ogni servizio di noleggio a lungo termine prevede la sottoscrizione di un’assicurazione auto, una polizza standard all’interno della quale sono comprese delle coperture in base ai criteri della società di autonoleggio. Di norma si tratta della RC Auto, la polizza di Responsabilità Civile Autoveicoli obbligatoria per legge che copre i danni provocati dal veicolo.

Inoltre, viene inclusa spesso una limitazione di responsabilità per danni accidentali, attraverso la quale estendere le tutele al furto dell’auto e ai danni provocati da eventi come elementi naturali o collisioni con animali. Ovviamente è possibile optare per assicurazioni auto più complete, trovando la soluzione più adatta alle proprie esigenze insieme alla società di noleggio per guidare sereni.

Ad esempio, a seconda della proposta della compagnia è possibile integrare nella polizza dell’auto a noleggio anche coperture contro gli infortuni del conducente (PAI), l’assistenza con la tutela legale, oppure una limitazione di responsabilità per danni accidentali completa che copre i danni riportati dalla vettura in seguito a incidenti per colpa propria. 

Furto auto a noleggio: chi paga i danni?

Come abbiamo visto in seguito al furto dell’auto a noleggio a lungo termine è la compagnia di noleggio che paga i danni in caso di presenza della limitazione di responsabilit. Tuttavia, possono esistere delle clausole all’interno della copertura, delle situazioni che possono far ricadere parte della colpa sull’assicurato.

Ad esempio, possono accertarsi colpe gravi del conducente del veicolo, perché ha abbandonato la vettura lasciandola con le portiere aperte, oppure ha dimenticato le chiavi inserite favorendo il furto dell’auto. Ad ogni modo è importante leggere con attenzione il contratto per evitare brutte sorprese, affidandosi sempre a compagnie di autonoleggio serie in grado di offrire la massima trasparenza.

Come evitare il furto dell’auto noleggiata

Quando si noleggia un’auto è abbastanza comune disinteressarsi del veicolo, con l’idea che qualsiasi responsabilità non sia riconducibile al proprietario della vettura ma sia un problema della società di noleggio. Ovviamente non è così, sia da un punto di vista contrattuale che etico, per questo motivo è importante occuparsi del veicolo come se fosse un mezzo di proprietà.

In particolare, per proteggersi contro i furti è fondamentale seguire dei semplici accorgimenti, diminuendo le possibilità che dei malintenzionati possano rubare la vettura a noleggio. 

  • Non lasciare l’auto incustodita (chiavi inerite/motore acceso);
  • Chiudere sempre tutti i finestrini;
  • Attenzione alle persone sospette nei pressi del veicolo;
  • Evitare le truffe mantenendo la massima prudenza;
  • Inserire sempre l’antifurto, anche per brevi assenze;
  • Controllare l’auto durante lunghi periodi di inutilizzo;
  • Parcheggiare in luoghi sicuri e ben in vista.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui

Share this
Pubblicato il 30 settembre 2020

30 settembre 2020
Share this