L'evoluzione delle professioni nel settore automotive

19 luglio 2018

Nei primi cinque mesi del 2018 il mercato dell’Automotive ha fatto registrare un aumento del 3%: nonostante una diminuzione delle auto diesel sono infatti aumentate le nuove immatricolazioni dei veicoli a benzina ed ecologici, sia elettrici che ibridi, +6,5%. In questo scenario si inseriscono i dati sulle offerte di lavoro per il settore Automotive, che soltanto in Italia conta di assumere circa 700 nuove figure professionali nei prossimi mesi, grazie soprattutto alla crescita delle esportazioni.

Le imprese hanno bisogno di personale per rispondere alla forte domanda proveniente dall’estero, sia all’interno dei Paesi UE che fuori; un trend positivo spinto dalla necessità d’innovazione e dalla fornitura di componenti con un alto valore tecnologico. La mobilità sostenibile rappresenta tutt’ora una sfida complessa, tuttavia le piccole e medie imprese automobilistiche italiane sono determinate nel voler giocare un ruolo fondamentale nello scenario internazionale dei prossimi anni.

lavorosettoreautomotive

Automotive italiano: offerte di lavoro per tecnici specializzati e ingegneri

La maggior parte delle aziende automobilistiche italiane e straniere presenti in Italia sono alla ricerca di personale, in particolare di figure professionali come tecnici e ingegneri specializzati in design, meccanica, progettistica industriale, Safe and Security, IT, export management e ingegneria del software. Non sono soltanto i produttori di auto ad aver bisogno di lavoratori: gran parte dell’offerta arriva infatti dalle aziende attive nella produzione di componentistica e di sistemi tecnologici per le vetture ad uso privato, gli autocarri e i veicoli commerciali.

Le figure professionali più richieste nell’industria automobilistica

Il settore automobilistico sta attraversando in questi anni una vera e propria rivoluzione, a causa di una trasformazione necessaria per passare dall’Industria 3.0 alla produzione delle nuove auto ecologiche a guida autonoma. L’Industria 4.0 sarà caratterizzata dalla predominanza della tecnologia e dei sistemi di AI, intelligenza artificiale, che non soltanto saranno presenti all’interno dei veicoli, ma contribuiranno attivamente in tutti i cicli produttivi dell’industria automobilistica del futuro.

Un cambiamento epocale per il quale saranno necessarie nuove figure professionali, in particolare ingegneri esperti di tecnologia, sistemi elettronici e smart system. La parte software acquisterà sempre maggiore importanza nel settore dell’Automotive dei prossimi anni, per questo motivo uno dei profili più richiesti attualmente dalle aziende è quello di ingegnere del software. Si tratta di una figura professionale in grado di creare software ad alto contenuto tecnologico, seguendo tutte le fasi dello sviluppo compresa l’analisi e la progettazione dell’architettura dei sistemi. Allo stesso tempo si occupa della manutenzione dei software, del loro aggiornamento, della fase di testing e dell’implementazione dei sistemi all’interno delle componenti hardware. Attualmente tali capacità sono richieste in oltre il 16% delle nuove offerte di lavoro del settore dell’Automotive, con un trend in forte crescita per i prossimi anni.

Un’altra figura centrale nel mercato dell’auto di oggi è l’Automation Manager, un ingegnere responsabile della gestione delle fasi produttive automatizzate. Nell’Industria 4.0, sempre più dominata dalle macchine, le aziende hanno bisogno di specialisti che sappiano supervisionare tutto il processo produttivo, gestendo i complessi sistemi meccanici utilizzati nelle catene di montaggio. Un Automation Manager deve avere capacità in ambito informatico e ingegneristico, tutti gli aspetti legati al ciclo produttivo, avere una forte leadership e ottime abilità comunicative.

Particolarmente ricercati sono anche gli ingegneri informatici esperti in intelligenza artificiale, figure professionali responsabili della progettazione e della manutenzione dei nuovi sistemi di guida autonoma e assistita. Tale professionista deve avere profonde conoscenze di AI, di machine learning, di robotica e di Big Data, inoltre deve essere in grado di gestire le fasi di testing e la sperimentazione su strada.

In generale i requisiti fondamentali richiesti dalle aziende dell’Automotive sono una laurea in ingegneria, una specializzazione in Meccatronica, Elettronica o Meccanica, almeno 5-6 di esperienza pregressa nel settore, ottime capacità di leadership e di comunicazione, una buona conoscenza della lingua inglese e di una seconda lingua straniera, abilità sempre più importanti in un mercato come quello italiano sempre più rivolto alle esportazioni.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui