Berlina: le migliori auto del segmento C a confronto

16 gennaio 2019

Tutte le caratteristiche delle migliori berline medie a confronto

Le auto berline sono tra i modelli più venduti nel mercato Automotive europeo e non solo, nonostante l’escalation di veicoli come i SUV, i crossover e le piccole citycar elettriche, macchine ideali per la guida in fuoristrada o in città. Tuttavia, le medium cars, autovetture di dimensioni medie a 2 e 3 volumi, continuano a riscuotere un notevole successo sia tra i giovani che tra gli adulti, offrendo ottime prestazioni, ampio spazio a bordo, tecnologie avanzate e un ottimo rapporto qualità-prezzo. Vediamo quali sono le migliori auto del segmento C.

 

Il primato delle tedesche: Audi, Volkswagen, BMW e Mercedes

Il settore delle berline medie è da sempre appannaggio delle case automobilistiche tedesche, i cui modelli rappresentano un eccellente esempio di eleganza, innovazione e comfort. Tra queste la Volkswagen è certamente uno degli attori principali del mercato, risultato raggiunto grazie alla Passat, una delle macchine più apprezzate in questa nicchia. Oltre a un’ampia scelta di allestimenti, che permettono di personalizzare il veicolo in base alle proprie esigenze, la casa tedesca mette a disposizione degli utenti diverse motorizzazioni, tutte diesel 2.0 TDI da 150 o 190 cv.

Oltre alla Passat, la Volkswagen ha in listino anche la Arteon, una berlina 2 volumi di nuova concezione, caratterizzata da un design innovativo, tecnologie di ultima generazione e la qualità tipica del marchio tedesco.

Altrettanto apprezzata è l’Audi A3 Sportback, una vettura 5 porte comoda e spaziosa, contraddistinta dall’eleganza classica e impeccabile dei modelli della casa a 4 cerchi. In particolare, questa macchina vanta un assetto ribassato, una dotazione di serie tra le migliori della categoria ed efficienti motori diesel e benzina, tra cui il 40 TDI S Tronic Sport con trazione integrale e 184 cv.

Anche la BMW non è da meno con la Nuova Serie 3, una delle berline medie più vendute in Europa. Questo modello offre un rapporto qualità-prezzo estremamente vantaggioso, un bagagliaio da 480 litri, una lunghezza complessiva di 4,70 metri e un allestimento di base completo, con avanzati sistemi di assistenza alla guida e di infotainment. Per quanto riguarda invece le caratteristiche tecniche, tutte le versioni sono dotate della trazione posteriore, con motorizzazioni a benzina da 258 cv e cambio automatico, oppure diesel 2.0d da 190 cv con possibilità di richiedere la trazione integrale 4X4.

La Mercedes risponde con una vettura storica, la Classe C, una macchina elegante, spaziosa e progettata appositamente per chi percorre molti chilometri l’anno. Questa berlina 3 volumi è stata recentemente ridisegnata, per offrire ancora più comfort a bordo e ben 38 versioni diverse, a benzina, diesel oppure ibride. Per chi vuole il massimo delle prestazioni c’è la supersportiva Classe C AMG C63 da 476 cv, con trazione posteriore e cambio automatico, altrimenti la più richiesta è la C220 d con motore diesel da 194 cv, con consumi nel ciclo combinato di appena 4,4 litri per 100 Km.

Le italiane alla rincorsa del settore delle berline medie

Nonostante lo strapotere delle berline tedesche, storicamente leader di questa fascia di mercato, il settore delle medium cars ha visto negli ultimi anni un netto aumento della presenza delle auto italiane. Su tutte spicca la Fiat Tipo, una macchina economica ma funzionale e versatile, indicata per la famiglia, il lavoro e il tempo libero. Questa berlina 3 volumi è disponibile con 4 differenti allestimenti, ha una lunghezza di 453 cm e un bagagliaio generoso da 520 litri. Le motorizzazioni vanno dalla 1.4 a benzina da 95 cv, con consumi di appena 6,3 litri per 100 Km ed emissioni di CO2 di soli 144 g/Km, fino alla 1.6 Mjt diesel da 120 cv.

Anche l’Alfa Romeo si contende un posto tra le migliori auto berline del 2019 con la Giulia, una macchina dalle linee sinuose, moderne e con 5 stelle Euro NCAP per la sicurezza stradale. Gli allestimenti disponibili sono 7, da quello Business con sensori di parcheggio, tettuccio apribile e sistema Android Auto, fino al Quadrifoglio, con sedili riscaldati, cruise control e Apple CarPlay. Le motorizzazioni dell’Alfa Romeo Giulia sono a benzina e diesel, tra cui la 2.2 Turbo AT8 da 160 cv oppure la 2.2 diesel da 210 cv, entrambe con trazione posteriore e cambio automatico.

Berline francesi: tecnologia, consumi ridotti e comodità

Il settore delle berline è sicuramente uno dei più competitivi del mercato, dove oltre alla presenza delle tedesche e delle italiane troviamo anche diversi marchi francesi. Ad esempio, la Peugeot propone la 308, una macchina compatta ma abbastanza spaziosa, con un bagagliaio da 420 litri e una lunghezza complessiva di 425 cm. Oltre a un ottimo rapporto qualità-prezzo, la Peugeot 308 offre motorizzazioni diesel da 102, 120, 130 e 180 cv, oppure a benzina da 110, 130 e 225 cv, tutte con trazione anteriore e cambio a scelta manuale o automatico.

L’Opel invece mette a disposizione l’Astra Sedan, una vettura storica del marchio, una macchina economica ma curata nei dettagli, dalle linee morbide con 5 stelle Euro NCAP. In questo caso le motorizzazioni disponibili sono benzina, diesel e metano, con consumi medi nel ciclo combinato di 4,6 litri per 100 Km. Da segnalare la versione 1.6 CDTI Business diesel da 136 cv, con trazione anteriore, cambio manuale, navigatore satellitare, controllo di trazione, cerchi in lega e sistemi di infotainment Apple CarPlay e Android Auto.

Tra le migliori berline francesi c’è anche la Renault Mégane, un’auto moderna, maneggevole e tecnologicamente avanzata, facile da guidare sia in città che sulle tratte extraurbane. Con prezzi decisamente competitivi, la Mégane mette a disposizione motorizzazioni brillanti come la 1.6 TCE GT a benzina da 205 cv, con trazione anteriore e cambio automatico, la più economica 1.3 TCE FAP sempre a benzina ma con 115 cv, oppure la 1.5 DCI Blue Business diesel da 115 cv, con una velocità massima di 190 Km/h e consumi medi di 4,3 litri per 100 Km.

Altri modelli di berline medie nel segmento C

Il settore delle medium cars vede altri attori oltre a quelli appena citati, tra cui spicca la Toyota con la Prius, un’auto berlina ibrida a 2 volumi con motore a benzina ed elettrico e una potenza totale di 122 cv, con cambio automatico, trazione anteriore e consumi nel ciclo combinato di 3,6 litri per 100 Km.

La Ford invece punta sui 3 volumi con la Mondeo, una berlina comoda, spaziosa ed elegante, con un bagagliaio di 525 litri, 5 porte e allestimento Business con controllo di trazione, sedili in pelle e vetri oscurati. Le motorizzazioni sono diesel e benzina, tra cui la 2.0 EcoBlue da 150 cv.

La Kia ha due berline in commercio, la due volumi Nuova Ceed, un’auto economica dai consumi contenuti con motorizzazioni diesel, GPL e benzina da 115 a 140 cv e la 3 volumi Nuova Optima PHEV. Quest’ultima è una macchina ibrida moderna, sicura e spaziosa, ideale per chi vuole diminuire le emissioni inquinanti del suo veicolo.

Le berline sono modelli versatili, con un rapporto qualità-prezzo spesso elevato, vetture adatte a diversi utilizzi, estremamente convenienti anche nella formula del noleggio a lungo termine.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui