Esprimi la tua opinione per un mondo più verde

13 novembre 2020

Partecipa alla consultazione pubblica per la norma sulle emissioni dei veicoli Euro 7/VII

Saskia Harreman, Head of the LeasePlan Knowledge Centre

La norma sulle emissioni dei veicoli Euro 6/VI, in vigore dal settembre 2015, definisce i livelli massimi di emissione per tutte le auto e i veicoli commerciali nuovi a benzina e diesel venduti nell'Unione Europea. La Commissione Europea (CE) sta preparando la prossima fase dei requisiti di omologazione per le emissioni dei veicoli, che sarà nota come Euro 7/VII. Parte di questo lavoro preparatorio prevede di dare ai cittadini e alle parti interessate - compresi gli operatori delle flotte - l'opportunità di fornire il loro contributo per la nuova norma. In questo articolo, esaminiamo cosa potrebbe significare l'Euro 7/VII per i proprietari di flotte e come potete dire la vostra nello sviluppo della nuova norma.

Limiti rigorosi per i veicoli prodotti in serie

Nell'UE, le automobili e i veicoli commerciali sono soggetti a severi limiti di emissioni, sia da gas di scarico che da altre fonti, come il sistema di alimentazione del veicolo. Tutti i veicoli nuovi prodotti in serie venduti dal settembre 2015 sono attualmente tenuti a rispettare i livelli di emissione previsti dalla normativa Euro 6/VI. Questo standard è volto a ridurre i livelli di emissioni nocive dallo scarico di auto e furgoni, tra cui ossido di azoto (NOx), monossido di carbonio (CO), idrocarburi (THC e NMHC) e particolato (PM). 

European Green Deal

In futuro si prevede una legislazione più severa sulle emissioni dei veicoli. Ad esempio, la CE ha recentemente annunciato l'European Green Deal, una strategia di crescita per favorire la transizione verso un'economia europea neutrale dal punto di vista climatico, efficiente sotto il profilo delle risorse, competitiva e a zero inquinamento. Un aspetto di tale strategia è che, per accelerare il passaggio a una mobilità sostenibile e intelligente, i trasporti dovrebbero diventare notevolmente meno inquinanti, soprattutto nelle città. L'attuale quadro normativo Euro 6/VI per le emissioni di automobili, furgoni, camion e autobus è quindi in fase di revisione, e la CE ha ora iniziato il lavoro di regolamentazione in preparazione del suo seguito, il nuovo standard Euro 7/VII. 

Parte di questo lavoro preparatorio comporta l'offerta alla comunità in generale dell'opportunità di avere voce in capitolo sia nella valutazione della norma Euro 6/VI che nei requisiti di omologazione appropriati per la prossima norma. Lo scopo di questa consultazione pubblica è quello di raccogliere informazioni fattuali, punti di vista, opinioni ed esperienze da un'ampia gamma di soggetti interessati e cittadini - non solo organizzazioni di consumatori e ONG ambientali, ma anche rappresentanti dell'industria automobilistica, compresi gli operatori di flotte. La CE spera di ottenere preziose informazioni sull'attuazione degli attuali standard di emissione Euro 6/VI e sulle potenziali opzioni politiche relative a un'iniziativa post-Euro 6/VI.

Cosa potrebbe significare il nuovo Euro 7/VII per i proprietari di flotte?

Aggiornando le normative sulle emissioni dei veicoli, la CE mira a garantire che i veicoli sulle strade dell'UE rimangano "puliti" (in termini di inquinamento) per tutta la loro vita. Le nuove norme proposte prenderanno probabilmente in considerazione le più recenti tecnologie dei veicoli e la possibilità di misurare e monitorare le emissioni in tempo reale. La nuova norma dovrà essere adottata da tutti i produttori di auto e veicoli commerciali nuovi prodotti in serie, anche se la futura data di attuazione non è stata ancora annunciata. Non appena la data di implementazione sarà nota, gli operatori delle flotte dovranno iniziare ad allineare i prossimi rinnovi dei veicoli con il rilascio del nuovo standard, e le politiche delle auto aziendali dovranno essere adattate per includere i nuovi requisiti. Inoltre, sarà importante monitorare da vicino come eventuali cambiamenti nei regolamenti riguardino le zone a basse emissioni / Low Emission Zones/Ultra Low Emission Zones (LEZ / ULEZ), dal momento che i nuovi limiti di emissione possono comportare che più tipi di veicoli subiscano un accesso limitato ai centri urbani. Questo potrebbe avere ulteriori conseguenze per i conducenti di noleggio e per la composizione delle flotte.

Esprimi la tua opinione

Puoi cliccare qui per dire la tua in un mondo più verde partecipando alla consultazione pubblica per lo standard Euro 7/VII. Il questionario si chiude il 9 novembre 2020. Dopo il processo di consultazione pubblica, la CE lavorerà su una proposta finale per l'Euro 7/ VII che coinvolgerà i parlamenti nazionali di tutti i paesi dell'UE. L'adozione del nuovo standard è prevista tra circa un anno, nel quarto trimestre del 2021.

Le norme Euro per le emissioni dei veicoli sono state introdotte per la prima volta nel 1991 con "Euro 1" per le autovetture (simboleggiato con numeri arabi) e nel 1992 con "Euro I" per i veicoli commerciali (simboleggiato con numeri romani). La norma Euro 6/VI si applica attualmente a tutte le auto nuove prodotte in serie vendute dal settembre 2015.

Share this