Cosa succede se non paghi una multa nel noleggio?

26 febbraio 2018

Quella del noleggio a lungo termine è una formula sempre più apprezzata dagli italiani, che continuano a mostrare il loro forte gradimento verso questo servizio. Eppure, le norme che regolano il noleggio auto non sempre sono chiare a tutti, specialmente per quanto riguarda le sanzioni per le infrazioni al Codice della Strada.

In pochi sanno cosa succede nel caso di contravvenzione mentre si è alla guida di un veicolo noleggiato, e in particolare quali sono le conseguenze per multe non pagate prese con un’auto a noleggio. Vediamo allora chi deve pagare per le contravvenzioni stradali, a chi vengono notificate le multe e cosa fare nel caso di sanzioni non pagate.

Multe con noleggio a lungo termine: chi deve pagare?

Il Codice della Strada è estremamente chiaro sulle responsabilità in caso di multe e contravvenzioni. Si tratta di sanzioni relative solo ed esclusivamente al guidatore, che rimane l’unico responsabile delle infrazioni. Ciò riguarda ogni tipo di multa, da quelle per eccesso di velocità alla guida in stato di ebrezza, dall’entrata nelle zone Ztl senza permesso fino al mancato pagamento di un parcheggio.

Oltre alla sanzione pecuniaria, qualora ciò fosse previsto dall’infrazione rilevata, il guidatore è anche passibile della decurtazione dei punti dalla patente di guida. Le società di autonoleggio non sono mai responsabili per le multe contratte dal guidatore, sia per quelle contestate sul momento che per le multe inviate tramite raccomandata.

 

Multe notificate su veicoli noleggiati: dopo quanto tempo arrivano?

Sulle multe notificate sul momento, perché fermati dalla polizia stradale per un accertamento sul posto, non esistono particolari dubbi. Il guidatore è responsabile di eventuali comportamenti scorretti e delle infrazioni al Codice della Strada. Ma cosa succede quando le multe vengono notificate presso la società di autonoleggio, giorni e mesi dopo l’infrazione?

Anche in questo caso la responsabilità è sempre del guidatore. Quando ricevono una notifica di una multa le società di autonoleggio provvedono a trovare il guidatore, verificando all’interno dei propri database a chi fosse stato noleggiato il mezzo in quella specifica data. Una volta in possesso dei dati sul conducente li rendono noti agli organi competenti, che a loro volta inviano quindi nuovamente la multa al legittimo responsabile.

Le tempistiche di questo procedimento possono essere anche piuttosto lunghe. Infatti, come previsto dal Codice della Strada, l’ente notificatore ha 90 giorni di tempo per inviare la multa alla società di autonoleggio, che a sua volta ha a disposizione 60 giorni per comunicare i dati del trasgressore. Infine, l’ente notificatore ha altri 90 giorni di tempo per inviare la multa all’effettivo responsabile.

È evidente quindi che i tempi per ricevere una multa presa con il servizio di noleggio a lungo termine sono piuttosto lunghi, infatti possono arrivare fino a un massimo di 240 giorni, ovvero 8 mesi. Purtroppo, queste tempistiche sono del tutto legittime e previste dalla normativa di legge, quindi non è possibile impugnarle per richiedere la prescrizione della sanzione.

Costi di gestione e decurtazione dei punti patente

Come abbiamo visto le società di autonoleggio, essendo le proprietarie del mezzo, ricevono tutte le multe relative alle infrazioni al Codice della Strada prese dai vari guidatori. Gestire le contravvenzioni è un servizio obbligatorio, che però ha il suo costo. Per questo motivo quando ricevono una multa le società di autonoleggio applicano una commissione variabile da 30 a 90 euro.

Questo costo di gestione viene addebitato direttamente sulla carta di credito registrata dal cliente, quella che è stata utilizzata per il noleggio del veicolo. Si tratta di un’operazione del tutto legittima e completamente legale, come peraltro riportato specificatamente all’interno del contratto di noleggio. Invece, per quanto riguarda i punti sulla patente la loro decurtazione non è automatica.

Le società di autonoleggio segnalano solamente il titolare del contratto, ma è necessario che quest’ultimo indichi l’effettivo responsabile dell’infrazione. Questo sistema vale anche per i contratti di noleggio a lungo termine con vincolo di guida esclusiva, come ribadito più volte dalla Corte di Cassazione.

Cosa succede se non pago una multa presa con un’auto a noleggio?

Le sanzioni prese con i veicoli del noleggio a lungo termine seguono le stesse regole di quelle contratte con un mezzo privato, a parte la differenza procedurale relativa alla notifica della contravvenzione. Non pagare una multa entro i termini stabiliti dalla legge comporta quindi una sanzione amministrativa, commissionata dall’Agenzia delle Entrate secondo gli interessi e le more previste dalla normativa di legge.

Naturalmente è possibile fare ricorso contestando la violazione, basta rivolgersi a un Giudice di Pace. Ad ogni modo, quando si attiva un servizio di noleggio a lungo termine è consigliabile guidare con prudenza, attenendosi alle regole del Codice della Strada esattamente come si farebbe con un veicolo di proprietà, onde evitare spiacevoli sorprese e multe salate dalle quali è impossibile sfuggire.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui