Auto aziendali 2019: i nuovi modelli per le flotte

11 marzo 2019

Ecco le auto aziendali più attese del 2019: tutte le novità dei brand più famosi

Il 2019 sarà un anno estremamente ricco di novità per le auto aziendali, con tantissimi nuovi modelli in uscita e un’ampia gamma di soluzioni, motorizzazioni e allestimenti, che semplificheranno il lavoro dei fleet manager. La gestione delle flotte aziendali è un compito estremamente delicato per le imprese, infatti non basta considerare i costi e le prestazioni dei veicoli, ma è fondamentale adeguarsi alle nuove norme sulle emissioni inquinanti, alle restrizioni previste in molte città e ai vincoli europei sui gas di scarico.

 

Audi: i migliori modelli per le auto aziendali 2019

Seppur con alcune new entry, il 2019 continuerà a vedere il dominio delle case automobilistiche tedesche, con Volkswagen, Mercedes, BMW e Audi che si confermano ai vertici delle scelte per le flotte aziendali. In particolare, l’Audi proporrà diversi modelli quest’anno, progettati appositamente per rispondere alle esigenze di mobilità delle aziende. Punti di forza delle nuove vetture saranno la connettività, i sistemi di assistenza alla guida e l’ampliamento dell’offerta di veicoli ibridi ed elettrici.

L’Audi è coinvolta da tempo nello sviluppo di macchine più ecologiche, tramite la progettazione di motori diesel più efficienti e meno inquinanti, molto apprezzati come auto aziendali, oltre alle versioni ibride ed elettriche di modelli come la Q8, l’Audi A6, A7 e la Q7 e-Tron. Allo stesso tempo sulle auto in vendita nel 2019 saranno disponibili allestimenti innovativi, con sistemi di infotainment di ultima generazione, una migliore sicurezza stradale e soluzioni di guida assistita di livello 3, il più elevato del settore.

Tra le novità per le auto aziendali più attese c’è il debutto della Q3, il SUV di successo dell’Audi, arrivato alla seconda generazione. La nuova versione sarà equipaggiata con il sistema Audi Connect, luci a LED Matrix in grado di seguire la strada, cerchi in lega da 17 a 19 pollici, display digitale multifunzione, schienale regolabile in 7 posizioni e un volume di carico di 1.525 litri. Quattro le motorizzazioni dell’Audi Q3, tra cui la 35 diesel da 150 cv, la 40 diesel con cambio automatico da 190 cv, oppure le versioni benzina 1.5 35 TFSI da 150 cv e 45 TFSI da 230 cv, con trazione 4X4 e cambio automatico di serie.

L’Audi Q3 andrà ad affiancare altri veicoli molto richiesti per le flotte aziendali, come l’Audi A7 e A8, la Q8, l’A6 nelle versioni berlina e Avant e l’Audi A1. In particolare, l’Audi Q8 sarà dotata del motore 5.0 TDI da 286 cv, con trazione integrale, cambio automatico e due allestimenti differenti, Sport o Base, con navigatore satellitare, Android Auto, sistema di mantenimento della corsia automatico Hands-Free, controllo attivo della corsia di marcia, telecamera posteriore, Cruise Control e sedili in pelle riscaldati di serie.

BMW: veicoli elettrici e connettività per le auto aziendali

Al pari dell’Audi saranno diverse le novità BMW per le auto aziendali nel 2019. La casa automobilistica offrirà di serie l’App BMW Connected, con la quale i conducenti potranno contare sull’assistenza in tempo reale del sistema di bordo, per gestire servizi come il controllo della frenata di emergenza e il Driving Assistant. La gamma elettrica vedrà nuovi ingressi sul mercato delle flotte aziendali, come la BMW iPerformance, la nuova Mini elettrica, la i3 BEV e la REX, oltre alle versioni ibride della Serie 2, 3, 5 e 7.

Un forte impatto nel settore dovrebbe averlo la nuova BMW Serie 7, la berlina per eccellenza della casa tedesca, che monterà il motore di ultima generazione 750Li a benzina a 8 cilindri, ma sarà disponibile anche con il V6 e la tecnologia ibrida, per mantenere basse le emissioni inquinanti. Il design è stato completamente ridisegnato, con linee più morbide e un forte intervento sul frontale, mentre all’interno c’è l’innovativo sistema Connected Navigation, che garantisce una connettività senza precedenti tra i propri dispositivi mobili e i sistemi di bordo della vettura.

Il 2019 sarà anche l’anno della nuova BMW X4, un SUV moderno e compatto dotato di interni eleganti e raffinati, con avanzate soluzioni di assistenza alla guida e moderni dispositivi di infotainment. L’azienda fornirà di serie il Driving Assistant Plus, uno dei sistemi di guida assistita più intelligenti in commercio, in grado di aumentare il comfort e la sicurezza durante la guida in città e sulle strade extraurbane ad alto scorrimento. Allo stesso tempo ci sarà anche il BMW Head-Up Display, che proietta tutte le informazioni più importanti direttamente sul parabrezza dell’auto.

Altro debutto quello della BMW X5, un SAV moderno e potente, con un consumo nel ciclo combinato compreso tra 6,2 e 8,7 litri per 100 Km e livelli di emissioni di CO2 ridotti a 175 g/Km. Una soltanto la motorizzazione a benzina disponibile, la xDrive 40i da 340 cv con cambio automatico di serie e trazione integrale, mentre quelle diesel saranno due, la xDrive 30d da 265 cv e la M50d da 400 cv, la versione più spinta della gamma, anch’essa con cambio automatico e trazione 4X4.

Mercedes-Benz: 2019 all’insegna delle versioni Business e della tecnologia ibrida

La Mercedes-Benz presenterà alcuni nuovi modelli quest’anno, molti dei quali saranno sicuramente tra le migliori auto aziendali del 2019. Il gruppo ha deciso di puntare su due aspetti principali, la tecnologia ibrida e le versioni Business e Business Extra, per offrire soluzioni di mobilità sostenibile per le flotte aziendali, oltre ad allestimenti progettati appositamente per chi usa l’auto per esigenze professionali. In particolare, i modelli Business garantiscono un elevato comfort a bordo, una sicurezza ai massimi livelli e sistemi di assistenza alla guida moderni e sofisticati.

Come novità per le auto aziendali, la casa automobilistica punterà molto sulla nuova Classe A, con modelli più sportivi, sicuri e soprattutto tecnologici, grazie al sistema multimediale MBUX che sarà montato di serie su tutte le versioni. In questo modo sarà possibile gestire la vettura con la voce o con alcuni semplici comandi, grazie all’impianto di Voice Assistant e agli schermi touch control, per personalizzare l’illuminazione, regolare il climatizzatore e scegliere la musica attraverso i comandi vocali, evitando di distogliere l’attenzione dalla guida.

La Classe A sarà affiancata dalla nuova Classe B, la monovolume compatta della Mercedes-Benz arrivata alla terza generazione, sicuramente una delle auto aziendali che verranno maggiormente richieste nel 2019. Tra le motorizzazioni disponibili quelle a benzina, dalla B180 da 136 cv alla B250 da 224 cv, tutte con cambio automatico di serie e trazione anteriore o integrale a seconda del modello. Per quanto riguarda le versioni diesel si parte dalla B180 d da 116 cv, per arrivare fino alla B220 d da 190 cv con allestimento Executive, Sport, Sport Plus e Premium.

Auto per eccellenza presente nelle flotte aziendali, la nuova Mercedes Classe C si confermerà sicuramente anche nel 2019 come una delle principali scelte dei fleet manager. Quest’ultima versione presenta una carrozzeria morbida e moderna, un design più sportivo, una plancia di comando completamente digitale e l’avanzato sistema di guida assistita Mercedes-Benz Intelligent Drive. All’interno la tecnologia la fa da padrone, con nuovi display touch screen, sistema di ricarica per i dispositivi mobili, integrazione per lo smartphone e display Head-up con proiezione delle informazioni sul parabrezza.

Volkswagen: sicurezza e mobilità green per le flotte aziendali

Tante le novità anche per la Volkswagen, che nel 2019 vuole aumentare la sua presenza nelle flotte aziendali, con un’offerta sempre più articolata di vetture ad uso professionale. Il gruppo ha già affermato la sua posizione nei servizi di noleggio a lungo termine, mettendo a disposizione delle aziende veicoli ibridi di ultima generazione, come la Golf Hybrid e la Passat GTE, ma anche auto totalmente elettriche, tra cui la e-Golf e la e-UP!, per consentire alle società di autonoleggio di offrire macchine ecologiche ai propri clienti.

Quest’anno la casa automobilistica tedesca ha intenzione di continuare il suo impegno ambientale, migliorando e ampliando la flotta delle autovetture ibride ed elettriche, tuttavia punterà molto anche sulla tecnologia. Ad esempio, saranno montati di serie sulle auto aziendali sistemi come il Front Assistant, che assicura una frenata di emergenza assistita estremamente efficiente e affidabile, il Lane Assistant per mantenere la corsia di marcia e il cruise control, mentre verranno integrati nuovi allestimenti Business per la clientela aziendale.

Tra le novità più interessanti del 2019 c’è la nuova VW T-Roc, il crossover compatto e sportivo della Volkswagen. L’ultima versione è dotata di gruppi ottici a LED che garantiscono un’ottima visibilità, sia di giorno che di notte, cerchi in lega a partire da 17 pollici e una consolle completamente digitale, con sistema Active Info display che consente di visualizzare in tempo reale tutti i dati relativi alla guida e alla vettura. Diverse le motorizzazioni, tra cui la 1.0 TSI a benzina da 115 cv e la 1.6 TDI diesel da 115 cv, la più richiesta per le flotte aziendali.

La nuova T-Roc andrà ad unirsi alle altre crossover e SUV della Volkswagen, molto apprezzate come auto aziendali, come la nuova Touareg e la Tiguan Allspace. Quest’ultima è disponibile esclusivamente con motore diesel, a partire dalla 2.0 TDI da 150 cv con cambio automatico, fino ad arrivare alla 2.0 TDI SCR da 190 cv, con trazione 4X4 e cambio automatico. Due gli allestimenti della nuova Tiguan Allspace, Business con sensori di parcheggio, Android Auto e sistema di avviso della corsia, oppure Advanced con controllo automatico della velocità, Apple CarPlay e sistema di monitoraggio degli angoli ciechi.

Altre novità per le auto aziendali nel 2019

Tra le novità 2019 per le auto aziendali non ci sono soltanto le case automobilistiche tedesche, infatti anche altri gruppi si stanno facendo largo nel settore. Ad esempio, proposte interessanti arrivano da FCA, con veicoli come la nuova Jeep Renegade, la Jeep Cherokee e ovviamente la Fiat 500X, senza dimenticare la Compass, la Fiat Tipo e l’Alfa Romeo Giulia. Per le macchine elettriche bisognerà attendere ancora qualche anno, tuttavia FCA offre già sistemi di guida assistita integrati e versioni Business su quasi tutte le autovetture.

Da tenere in considerazione per i fleet manager anche Peugeot, in particolare con la seconda generazione della 508 station wagon, che mette a disposizione più spazio a bordo, sistemi avanzati di infotainment e brillanti motorizzazioni diesel e benzina.

Interessanti anche la Seat con la nuova Terraco, un SUV di grandi dimensioni con capienza fino a 7 passeggeri e la Toyota con la nuova RAV4, arrivata ormai alla quinta generazione, con versioni ibride plug-in e full hybrid perfette per ridurre le emissioni inquinanti delle flotte aziendali.

Desideri informazioni su LeasePlan Italia? Clicca qui